Il tempo: lunedi’ ancora piogge in Calabria

pioggia-ombrelloRoma – Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. LUNEDI’ 7: NORD – schiarite sempre piu’ ampie attese su tutte le regioni ad accezione di qualche annuvolamento ancora compatto in grado di dar luogo a precipitazioni da isolate a sparse su Trentino, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto centro-settentrionale e localmente lungo il corso del Po tra Emilia Romagna e Lombardia ma in decisa attenuazione dal pomeriggio. CENTRO E SARDEGNA – piogge o temporali durante le primissime ore del giorno su Lazio centro-meridionale, Umbria, zone interne di Abruzzo e su Sardegna settentrionale ed occidentale in successiva rapida ma temporanea attenuazione. Nuvolosita’ irregolare sul resto del centro ma con tendenza a nuova intensificazione delle nubi nel corso della mattinata su Toscana, Umbria e rimanenti settori di Sardegna e Lazio. Su tali aree previste precipitazioni anche temporalesche tra le ore pomeridiane e quelle notturne con parziale coinvolgimento delle zone interne di Marche. SUD E SICILIA – molte nubi sia sulle regioni peninsulari che sull’isola con piogge o temporali sparsi su Campania, Basilicata e Sicilia occidentale e settentrionale. Dalla tarda mattinata-primo pomeriggio i fenomeni andranno ad interessare in forma diffusa anche Calabria, Puglia ed il resto di Sicilia. Piu’ isolata o addirittura assente la fenomenologia su Molise.

TEMPERATURE: massime e minime in diminuzione anche marcata ovunque ad eccezione delle aree ioniche di Puglia, Calabria e Sicilia dove tenderanno a risultare per lo piu’ stazionarie; VENTI: deboli settentrionali al nord con locali rinforzi nelle vallate alpine e su Liguria di ponente; ancora moderati sudoccidentali sul levante ligure; moderati meridionali sul resto del territorio con rinforzi sulle regioni del basso Tirreno, sull’appennino meridionale e sulle aree ioniche tendenti a divenire moderati o localmente forti di maestrale su Sardegna settentrionale. MARI: agitato il mar Ligure; in prevalenza molto mossi i restanti mari ma con moto ondoso in graduale attenuazione su Adriatico centrale e settentrionale; tendenza, invece, a divenire localmente agitato il settore piu’ a nord del mar di Sardegna e le Bocche di Bonifacio.
MARTEDI’ 8: prevalenza di ampi spazi sereni al nordovest seppur con qualche nube in piu’ associata a nevicate sparse su aree confinali di Valle d’Aosta e di Piemonte settentrionale. Nuvolosita’ che invece torna a farsi diffusa sulle rimanenti regioni settentrionali con piogge o locali temporali su Emilia Romagna, Lombardia meridionale e Triveneto gia’ nel corso della mattinata anche se con tendenza ad attenuazione per fine giornata. Al centro piogge o rovesci su Marche, Abruzzo, Umbria, Lazio e Sardegna occidentale con tendenza a miglioramento a partire dalle ore pomeridiane. Piu’ isolate e confinate al mattino le precipitazioni attese su Toscana. Al Sud condizioni all’indegna del maltempo su tutte le regioni ma con precipitazioni che tenderanno a risultare piu’ diffuse ed anche temporalesche su Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia.
SUD E SICILIA – cielo molto nuvoloso per estesa copertura medio-alta ma con annuvolamenti piu’ compatti sulle aree tirreniche con deboli rovesci e qualche temporale tra Campania centro-settentrionale ed aree interne del Molise. Dal tardo pomeriggio ulteriore peggioramento su queste due regioni con precipitazioni a prevalente carattere temporalesco localmente anche intense, in estensione notturna, ma in forma decisamente meno consistente, alle aree tirreniche ed immediato entroterra di Basilicata. Sempre in tarda serata e nottetempo atteso qualche rovescio sulla Puglia salentina.
TEMPERATURE: minime senza variazioni di rilievo su Piemonte e Lombardia centro-meridionale, in deciso aumento su tutte le rimanenti regioni. Massime in diminuzione anche marcata su Sardegna, stazionarie al nord-ovest, in rialzo sulle restanti zone, piu’ deciso su Emilia-Romagna, Triveneto e regioni adriatiche. VENTI: deboli settentrionali sulle aree alpine ed al nord-ovest; moderati meridionali sul restante settentrione con rinforzi sull’alto Adriatico tendenti a risultare ancora forti o molto forti sudoccidentali su Liguria di levante ed appennino emiliano; forti dai quadranti meridionali al centro e sulle aree appenniniche del meridione con rinforzi ulteriori su Toscana centro-settentrionale dove assumeranno una componente piu’ occidentale a partire dalle ore pomeridiane; moderati meridionali sulle rimanenti regioni del sud; dalla serata tendenza della ventilazione a disporsi dai quadranti occidentali sulle regioni centro-meridionali tirreniche con intensita’ almeno moderata. MARI: agitati o localmente molto agitati il mare e canale di Sardegna ed il mar Ligure; da molto mossi ad agitati il Tirreno, l’Adriatico e lo Jonio settentrionale; molto mossi i restanti bacini.