Mostra fotografica “Conflenti: lunghi e memorie”

Conflenti – Sarà inaugurata il prossimo 18 maggio la mostra fotografica “Conflenti: lunghi e memorie” curata dai volontari del servizio civile nazionale di Conflenti in collaborazione con il Centro studi Futura e l’associazione Una voce tante voci.
Il taglio del nastro è previsto alle ore 16 presso l’ex tempio di Venere in Contrada Sciosci della frazione San Mazzeo dove le foto esposte proporranno ai visitatori un gradevole tutto nel passato, ripercorrendo storia, usi e costumi di Conflenti e delle sue contrade.
Parteciperanno all’inaugurazione la scrittrice e ricercatrice letteraria calabrese Vittoria Butera e il direttore Centro Studi Futura, Carmelo Cortellaro. Importante il contributo del prof. Corrado Porchia (Centro di cultura UNLA di Conflenti) Don Adamo Castagnaro, Egidio Baratta e Angela Stranges i quali, mettendo a disposizione alcune foto hanno dato maggior valore all’iniziativa dei volontari del servizio sociale.
La serata inaugurale si concluderà con un ricco buffet enogastronomico basato su prodotti e specialità conflentesi, preparato dai volontari dei progetti Costantino Belluscio, Io mi ricordo e Maria S.S. di Pompei.
L’appassionante esposizione, che resterà aperta sino al 1 Luglio e successivamente trasferita in Conflenti Centro è frutto di una meticolosa ricerca svolta sul territorio con l’obiettivo di valorizzare al meglio le tradizioni e il patrimonio storico-locale e recuperare immagini e documenti che rischiano di andare perdute. I giovani visitatori scopriranno una Conflenti d’altri tempi, i più grandi rivedranno volti e luoghi oramai passati alla storia.
Una mostra che offre vari spunti di riflessione e che, con il suo sguardo al passato, punta a guardare meglio al futuro.