Sanita’: Cgil e Cisl Asp Catanzaro non garantisce i diritti dei lavoratori

Lamezia Terme – Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma del Segretario Generale FP CGIL Bruno Talarico, del Segretario Generale CISL FP Luigi Tallarico, del Segretario Aziendale FP FP CGIL Antonino Rappoccio, del Segretario Aziendale FP CISL Salvatore Arcieri, e del Coordinatore RSU Bruno Grande che “intendono comunicare, con forza, l’enorme disappunto per il comportamento tenuto dalla Direzione Strategica dell’Azienda Sanitaria Provinciale per l’atteggiamento assunto nei confronti dei Lavoratori, che ancora una volta, si vedono bistrattati nelle loro aspettative più legittime.
Infatti, in vista della convocazione di oggi era stata sospesa l’Assemblea dei Lavoratori indetta per il 11/10/2017, il che avrebbe consentito la riapertura di un tavolo di discussione e concertazione, ed invece le OO.SS e RSU, intervenute in loro rappresentanza, sono state lasciate in attesa, davanti alla porta della Direzione, inesorabilmente chiusa, senza essere né accolti né informati di ritardi o annullamento della convocazione.

Dopo oltre un’ora di attesa, non ritenendo oltremodo dignitosa la sosta forzata nei corridoi, si decideva di lasciare il luogo della convocazione, registrando ancora una volta, una nota di delusione nei confronti di questa Direzione Strategica.
Per informare i Cittadini ed i Lavoratori tutti, le scriventi OO.SS. e RSU ribadiscono che, già in precedenza, con note congiunte o separate hanno chiesto, reiteratamente, incontri e convocazioni diretti a dirimere problematiche di natura organizzativa e gestionale (assunzione di personale Amministrativo, Dirigenti Amministrativi e Sanitari, Infermieri, tecnici ed OSS, essendo l’unica Azienda in Calabria che non ha attuato il piano di fabbisogno per il personale), nonché la ripresa delle trattative, sia economiche che giuridiche, concernenti gli Istituti Contrattuali, previsti dalle norme in materia. Questa situazione è emblematica della conduzione generale dell’attività organizzativa di questa Azienda, che è alquanto singolare, non solo con i Lavoratori, ma soprattutto con i Cittadini, non riuscendo ad offrire loro servizi sanitari efficaci ed efficienti, costringendoli, a volte, ad esternazioni estreme di esasperazione morale e materiale (vedi sciopero della fame di alcuni Primi Cittadini per la Casa della Salute di Chiaravalle).

Ritenuto che tale situazione potrebbe non avere altra soluzione se non una rottura completa delle relazioni sindacali fino a data da determinarsi, le scriventi OO.SS. ed R.S.U.
HANNO INDETTO
In maniera perentoria ed irremovibile, l’ASSEMBLEA GENERALE dei LAVORATORI della ASP di Catanzaro per il giorno 20/10/2017 dalle ore 12:00 alle 14:00 presso la sala “FERRANTE” del Presidio Ospedaliero di Lamezia Terme per esame e determinazioni sui seguenti punti all’ordine del giorno:
1)Organizzazione e gestione del personale;
2)Stabilizzazione personale precario;
3)Chiusura uffici amministrativi;
4)Mancata applicazione contratto integrativo decentrato aziendale anni 2015/2016;
5)Posizioni organizzative sanitarie e tecniche;
6)Coordinamenti personale del comparto;
7)Progressione economico orizzontale anno 2016;
8)Apertura contratto integrativo decentrato aziendale anno 2017;
L’ASSEMBLEA DEI LAVORATORI è chiamata a determinarsi sulle forme di lotta, che forzatamente ed inevitabilmente, si è costretti ad intraprendere, verso questa Amministrazione, che dopo avere assunto impegni formali, dopo anni, ancora oggi, disattende gli accordi. La misura è colma e non si intende recedere in nessun modo dalle azioni di lotta che si intraprenderanno se non davanti alla immediata e totale applicazione di quanto concordato e sottoscritto in fase di contrattazione.

,