Uccide il marito nel sonno, arrestata nel Reggino

Reggio Calabria  – Una donna ha ucciso a colpi di roncola il marito mentre dormiva dopo una lite nella loro casa di Castellace di Oppido Mamertina (Reggio Calabria). I carabinieri hanno arrestato per omicidio Maria Giuseppina Barca, 63 anni, accusata di aver ammazzato nel sonno Rocco Cutri’, 70 anni, ritenuto vicino alla ‘ndrangheta. Secondo le prime indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Palmi, Ignazio Vallario, la coppia aveva trascorso la giornata nella loro abitazione, in un clima teso per i contrasti che marito e moglie avevano da tempo, dopo la morte del loro figlio Domenico Cutri’, ucciso nel 2008 a Sinopoli. Colpito alla testa con il falcetto, Cutri’ e’ morto per le gravi lesioni prima dell’arrivo dei sanitari, avvertiti dall’altro figlio della coppia. L’arma del delitto e’ stata ritrovata dai carabinieri nelle vicinanze del domicilio dei due congiugi. La vittima era nota ai carabinieri per la vicinanza alla cosca “Alavaro-Violi-Macri'”, era il suocero di Carmine Avaro, 65 anni, detto “u cuvertuni”.
La donna e’ stata trasferita nel carcere di Reggio Calabria “San Pietro”.

,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi