Esercitazioni Nucleare/Radiologico dei Vigili del fuoco

Catanzaro – Si è svolta in Basilicata, nella Valle del  Basento in provincia di Matera, una esercitazione interregionale congiunta per squadre specializzate in interventi di tipo Nucleare/Radiologico dei vigili del fuoco di Matera, Taranto e Catanzaro che si sono cimentate su possibili situazioni da ”allarme rosso” in presenza di sostanze radioattive.
I vigili del fuoco che in ambito di Difesa e Protezione Civile sono per il soccorso tecnico urgente in prima linea sempre, devono essere pronti a intervenire in ogni situazione per cui la formazione e le esercitazioni sul campo sono di fondamentale importanza.
Le unità vigilfuoco che hanno preso parte all’esercitazione, sotto il controllo di un esperto qualificato e con il supporto del personale VVF del laboratorio di Difesa Atomica di Roma, hanno operato in tre scenari di intervento dove erano coinvolte delle sorgenti radioattive ossia incendio in deposito rifiuti radioattivi in ospedale, valigetta con sorgente radioattiva in una piscina e rinvenimento di un fusto sospetto durante scavi in un terreno.
Tre scenari, tre squadre a rotazione Matera, Catanzaro e Taranto hanno portato a termine gli interventi simulati eseguendo misure di campionamento, messa in sicurezza delle sorgenti, spettrometrie gamma nonché verifiche di eventuale contaminazione del personale intervenuto come da procedure operative.