Lamezia: sabato al Grandinetti di scena la “Banda degli onesti”

Lamezia Terme  – Saranno gli attori della compagnia “La banda degli onesti” di Altamura a salire sul palco del Teatro Grandinetti di Lamezia Terme in occasione del nuovo appuntamento della rassegna regionale “Vacantiandu”, organizzata dall’associazione culturale “I Vacantusi”, sotto la direzione artistica di Nicola Morelli e Diego Ruiz, e direzione amministrativa di Walter Vasta. Sabato 13 gennaio 2018 alle ore 20.45, gli artisti pugliesi porteranno in scena la commedia comica in due atti “La banda degli onesti” di Antonello Avallone, con la regia di Silvano Picerno.
Antonio, ereditato l’occorrente per fabbricare biglietti da 200 euro da un ex incisore della zecca, convince il tipografo Giuseppe e il pittore Tommaso ad aiutarlo a fabbricare le banconote. Stampati i biglietti ne spacciano uno in tabaccheria. Antonio saputo da suo figlio finanziere che la polizia è sulle tracce dei falsari, convince i suoi complici a desistere dall’impresa. Ed ecco il colpo di scena finale che risolve tutto e rende persino inutile la soluzione dolorosa a cui era pervenuto Antonio. “La banda degli onesti” è il celeberrimo film di Totò che dà anche il nome al gruppo teatrale che mette in scena questa commedia. Rappresentare una riduzione teatrale di un film così conosciuto e di un attore così amato, comporta un rischio non indifferente! Ciononostante si è scelta la via dello sperimentalismo e dell’ammodernamento, sia della storia che del linguaggio. Alla fine del film, è rimasta solo la trama, ma la comicità è ancora intatta e modernissima a testimonianza della classicità di quest’opera, nonostante la recitazione sia improntata a distaccarsi il più possibile da testo originario. Emblematico è il ruolo del ragioniere Matera che assume una connotazione molto particolare: egli ricopre tutti i ruoli, per così dire “cattivi”, ossia quelli che Totò definiva “caporali”.
I personaggi e gli interpreti sono: Antonio Bonocore sarà interpretato da Silvano Picerno. Giuseppe Lo Turco da Leo Coviello, Tommaso Cardoni sarà interpretato da Giorgio Zuccaro, il ragioniere Matera da Michele Santomassimo, Olga sarà interpretata da Antonella Macella e infine Michele da Pasquale Ceglie. Direttore di scena è Rosa Squicciarini, tecnico audio-luci è Roberto Centoducati, scenotecnico è Nicola Leone.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi