9 settembre, altro giro di boa nel ricordo di Francesco Pagliuso

Lamezia Terme – Il nove di ogni mese il cordone gira intorno al dito e segna che il tempo scorre, calca il ricordo doloroso, ma riapre anche la memoria gioiosa dei trascorsi.
Nel ricordo di Francesco Pagliuso, l’avvocato talentuoso, l’amico vero, la persona generosa che in molti hanno avuto la fortuna di incontrare nel cammino, strappato prematuramente e con violenza alla vita, questo nono giorno sarà uno schiocco dentro tutti coloro che non dimenticano le persone care, le gioie e il bene ricevuto e non dimenticheranno mai Francesco.
Non sarà più necessario un memorandum, perché in questo giorno tutti sentiranno suonare la campanella del ricordo, quel rintocco che d’impatto scuote e dopo rincuora, facendo riaffiorare alla memoria i momenti felici e portando come sempre con sè una lacrima e un sorriso.
M.L.