Lamezia: violenza sessuale, Tdl conferma carcere per ex consigliere

Lamezia Terme – Resta in carcere Luigi Muraca(Classe 68), 49 anni, ex consigliere comunale di Lamezia Terme, fermato lo scorso sette dicembre, dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Catanzaro con l’accusa di violenza sessuale aggravata compiuta nei confronti di una minorenne. Infatti il tribunale della Libertà di Catanzaro ha confermato la misura cautelare in carcere emessa dal giudice delle indagini preliminari, Valentina Gallo, del tribunale di Lamezia Terme al termine della udienza di convalida. Inoltre sono state confermate le contestazioni nei confronti dell’ex consigliere comunale.
Le indagini che hanno portato al fermo di indiziato di delitto sono state coordinate dal procuratore della Repubblica di Lamezia Terme Salvatore Curcio e dal sostituto procuratore Luigi Maffia.
In particolare, le indagini della guardia di finanza hanno permesso di evidenziare alcuni episodi di cui si e’ reso protagonista il Muraca. Secondo le indagini, l’uomo avrebbe in piu’ circostanze rivolto pesanti attenzioni sessuali nei confronti di una persona minorenne, secondo alcune indiscrezioni sarebbe una parente, e che all’epoca dei fatti aveva poco piu’ di 14 anni. Le successive attivita’ investigative hanno confermato il quadro delle accuse portando all’emissione del provvedimento di fermo di indiziato di delitto che e’ stato eseguito dai finanzieri del Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Catanzaro.
Inoltre, da quanto si apprende, la minore, vittima delle avance sessuali da parte dell’ex consigliere, avrebbe ammesso dinanzi agli inquirenti le circostanze addebitate al Muraca.

,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi