Processo Andromeda: in Appello assolti alcuni imputati

Lamezia Terme – Si è chiusa oggi un’altra pagina della cosiddetta operazione “Andromeda”. Infatti nel tardo pomeriggio di oggi la Corte di Assise di Appello di Catanzaro (presidente Petrini), ha pronunciato la sentenza nei confronti di coloro i quali avevano scelto di essere giudicati con il rito abbreviato e nei confronti dei quali nel febbraio dello scorso anno furono emesse 33 condanne, di cui 3 all’ergastolo, e 6 assoluzioni. Con la sentenza di secondo grado sono state rideterminate alcune pene, e confermate alcune assoluzioni come quella di Antonello Caruso (difeso dall’avvocato Cerra), ed altre assoluzioni come quella di Angelo Provenzano difeso dall’avvocato Muscimarro e per i quale il pubblico ministero aveva fatto appello
Le pene rideterminate
• Vincenzino Iannazzo – 14 anni e 6 mesi di reclusione, 3.700 euro di multa
• Francesco Iannazzo – 10 anni e 8 mesi di reclusione
• Antonio Davoli – 8 anni e 8 mesi di reclusione, 2000 euro di multa
• Antonio Provenzano – 8 anni e 6 mesi, 1600 euro di multa
• Pietro Iannazzo – 8 anni e 4 mesi
• Giovannino Iannazzo – 8 anni e 8 mesi di reclusione, 2000 euro di multa
• Santo Iannazzo – 8 anni e 8 mesi di reclusione, 2000 euro di multa
• Emanuele Iannazzo – 9 anni
• Adriano Sesto – 5 anni e 8 mesi
• Bruno Gagliardi – ergastolo
• Francesco Mascaro – 8 anni e 2 mesi
• Domenico Antonio Cannizzaro (classe ’66) – 10 anni e 8 mesi
• Antonino Cannizzaro (classe ’79) – 6 anni
• Angelo Anzalone – ergastolo
• Domenico Cannizzaro (classe ’75) – 6 anni
• Mario Chieffallo – 8 anni
• Antonio Chieffallo – 6 anni
• Vincenzo Torcasio – 16 anni
• Gino Giovanni Daponte – 10 anni e 8 mesi
• Peppino Daponte – 8 anni
• Salvatore F. Pontieri – 6 anni
• Pasquale Lupia – 6 anni
• Gregorio Scalise – 6 anni, 1000 euro di multa
• Vincenzo Giampà – 6 anni e 1800 euro di multa
• Claudio Scardamaglia – 2 anni con sospensione condizionale della pena
• Gennaro Pulice (collaboratore di giustizia) 7 anni 10 mesi e 20 giorni
• Pietro Paolo Stranges (collaboratore di giustizia) – 3 anni e 2 mesi
• Matteo Vescio (collaboratore di giustizia) – 5 anni e 2 mesi
• Natalie Zingraff – non doversi procedere

ASSOLUZIONI
• Alfredo Gagliardi, assolto “per non aver commesso il fatto”
• Antonio Muraca, assolto “per non aver commesso il fatto”
• Angelo Provenzano, assolto “per non aver commesso il fatto”
• Antonello Caruso, assolto “per non aver commesso il fatto”
• Saverio De Martino, “assolto perché il fatto non sussiste”

,