Elezioni: Bevacqua, classe politica calabrese impari la lezione

Catanzaro  – “La lezione impartita dal risultato elettorale e’ chiara e deve farsene consapevole anche la classe politica calabrese: e’ importante programmare, e’ essenziale governare i processi socio-economici, ma, prima di tutto, e’ necessario porre in essere misure che incidano direttamente e concretamente sulla vita dei cittadini. I calabresi hanno urlato la loro fame di lavoro, di servizi efficienti, di un’esistenza dignitosa. Se ci rinchiudiamo e continuiamo a parlare di populismo e di demagogia, ci ritroveremo nel deserto del nulla”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale Domenico Bevacqua, il quale prosegue: “In quest’ottica, desidero porre nuovamente, con forza, al centro dell’agenda politica regionale, il mio progetto Montagna Solidale, che, coniugando il reddito con la tutela ambientale, ha due pregi da tutti riconosciuti: garantisce la presenza umana nelle aree interne e assicura la manutenzione costante e professionale del territorio. Credo – continua Bevacqua – che soltanto concentrandoci su misure simili riusciremo a riannodare un rapporto con la nostra gente, oggi tanto arrabbiata e delusa da non riuscire a percepire la programmazione sinora messa in campo. Mi auguro – conclude Bevacqua – che, nei prossimi giorni, altri miei colleghi consiglieri e tutta la maggioranza individuino e presentino progetti del medesimo tenore, in maniera tale che il dibattito politico possa concentrarsi su soluzioni praticabili in materia di crescita economica, sociale e dei servizi. I calabresi vogliono toccare con mano il miglioramento delle loro condizioni di vita”.