Nella società che cambia notizie che informano

Global  News  Calabria

REGIONE

LAMEZIA

SANITA'

 

PRIMO PIANO

 



































Fodazione Campanella: Talarico, ha requisiti per essere Irrcs
Reggio Calabria, 1 ott. - "Apprendo con soddisfazione del 'via libera' dato dal Governo alla legge regionale n. 17 del 2014 con la quale l'Assemblea legislativa ha dato impulso al procedimento di riconoscimento della Fondazione 'Tommaso Campanella' come Istituto di ricerca e cura, avendo la struttura tutti i requisiti di legge". Lo afferma il presidente Francesco Talarico dopo la non impugnativa da parte del Governo della legge recante "Centro oncologico di eccellenza e di alta specializzazione per le ricerca dei tumori di Germaneto gestito dalla Fondazione Campanella". Per i Talarico, "come piu' volte riferito e come piu' volte riconosciuto dai vertici della stessa Fondazione, questa Presidenza e il Consiglio regionale, non hanno mai lasciato nulla d'intentato, affinche' una struttura oncologica d'eccellenza qual e' la 'Tommaso Campanella' seguiti a svolgere nel suo campo, grazie alla professionalita' di tutti i suoi dipendenti, assistenza, didattica e ricerca. Mi auguro, adesso, che rapidamente avvenga il riconoscimento in Irccs e che la Fondazione torni a concentrarsi unicamente sulla sua "mission" originaria. D'altra parte, e' importante rilevare che la legge da noi approvata ha carattere soprattutto prodromico ai successivi adempimenti che spettano al Commissario per la Sanita' della Regione Calabria ed ai competenti Ministeri".
"Ringrazio il Governo - sostiene il presidente Talarico - per la sensibilita' dimostrata su questo delicatissimo settore, in particolar modo il Dipartimento Affari regionali di Palazzo Chigi, con cui abbiamo avuto, nel corso di questi oltre quattro anni di legislatura regionale, proficui rapporti di collaborazione che ci hanno consentito di approvare leggi significative. Proprio sulla specifica questione della Fondazione Campanella - che presta assistenza ai malati oncologici nella loro terra a fronte dei circa 50 milioni di euro che la Calabria paga ogni anno per i ricoveri in altre regioni di pazienti oncologici - sono convinto che l'interlocuzione da noi avviata col Dipartimento, attraverso scambi d'opinioni anche formali, finalizzata a spiegare l'urgenza di dare risposte positive alla struttura oncologica di Germaneto, sia stata preziosa per conseguire questo importante risultato legislativo che, mi piace rimarcare, e' stato raggiunto con la partecipazione di tutte le forze politiche presenti in Consiglio regionale".


Fodazione Campanella: Aiello, avviata azione trasformazione Irccs
Catanzaro, 1 ott. - Piero Aiello, capogruppo in Commissione Sanita' del Senato, ha convocato nei giorni scorsi una serie di riunioni con il Sen. Azzolini, Presidente della commissione Bilancio, e con la Sen. De Biase, presidente della Commissione Sanita' della medesima assise. Lo rende noto l'interessato. "Unico argomento trattato dagli inquili di Palazzo Madama - le sorti e gli sviluppi della nota vicenda Fondazione Campanella. Abbiamo riscontrato la reale esigenza di affrontare in modo risoluto la questione sui tavoli romani - ha dichiarato Aiello a margine dell'incontro - Grazie alla disponibilita  ed all'attenzione dei Presidenti delle due Commissioni competenti - continua ancora il senatore catanzarese - abbiamo intrapreso un'azione congiunta non solo sul percorso che dovra'  prevedere per il centro oncologico la trasformazione in Irccs, ma anche relativamente al reperimento di risorse per la sua concreta e non piu' procrastinabile attuazione".


Sanita': sindaco Cittanova, salvaguardare centro trasfusionale
Cittanova (Reggio Calabria), 1 ott. - "Piena ed incondizionata adesione rispetto a tutte le forme di dissenso espresse in merito alla ventilata ipotesi di ridimensionamento del centro trasfusionale e di immunoematologia dell' ospedale di Polistena". Lo dichiara il Sindaco di Cittanova, Francesco Cosentino. "Le ragioni, piu' che valide, addotte a sostegno di questa rivendicazione -spiega - sono numerose e spaziano dalla posizione centrale, sul piano delle comunicazioni viarie, rivestita dal Centro Trasfusionale di Polistena senza trascurare altri aspetti riferiti alla collocazione geografica ed all'evidente risparmio di risorse economiche". Secondo il Sindaco "non basta addurre generici richiami alla necessita' di riduzione della spesa pubblica ma occorre effettuare valutazioni ad ampio raggio anche rispetto alla rilevanza sociale di decisioni che possono avere incidenza sulla vita di una comunita' composta da circa 200.000 abitanti".

 

 

Copyright © 1999 - 2013 Prs Editrice. Tutti i diritti riservati