Rifiuti: Catanzaro, ok a regolamento osservatorio provinciale

rp_Consiglio-provinciale-28-300x225.jpgCatanzaro – Il Consiglio provinciale di Catanzaro nel corso dell’ultima seduta ha approvato il regolamento dell’Osservatorio provinciale sui rifiuti (Opr), dotato di un comitato tecnico operativo presieduto dal dirigente del settore ambiente della Provincia, un comitato istituzionale (di cui fanno parte Regione, Arpacal, Anci, Asp, Camera di Commercio, i rappresentanti delle Associazioni sindacali di categoria, Ambientaliste, del Volontariato Ambientale e dei consumatori) e di una segreteria tecnico-amministrativa di supporto. Compito dell’Osservatorio e’ quello di monitorare lo stato della gestione dei rifiuti nel territorio provinciale e di definire un Programma Annuale di interventi, condiviso con le altre istituzioni pubbliche coinvolte e con gli operatori privati. “Sappiamo che la gestione dei rifiuti e’ uscita solo formalmente dall’emergenza: dopo la gestione commissariale si e’ dovuto fare ricorso alle ordinanze contingibili ed urgenti da parte della regione, l’ultima efficace fino a novembre 2015. Ci sono carenze strutturali ed organizzative, la percentuale di raccolta differenziata e’ molto bassa nel territorio provinciale (16,46% nel 2013, molto al di sotto del 65% che avremmo dovuto raggiungere entro il 2012), bisogna promuovere le politiche di prevenzione e riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata, il riciclo e il recupero – afferma il presidente della Provincia Enzo Bruno -. Per ottenere risultati significativi e’ necessario che tutti – istituzioni pubbliche , operatori privati, cittadini – vengano da subito coinvolti in un’azione straordinaria”. Compito dell’Osservatorio e’ quello di monitorare lo stato della gestione dei rifiuti nel territorio provinciale e di definire un programma annuale di interventi, condiviso con le altre istituzioni pubbliche coinvolte e con gli operatori privati.