Catanzaro: locazioni incontro tra assessore e organizzazioni

Riunione-Locazionii(1)Catanzaro – Prosegue l’attività d’impulso da parte dell’amministrazione comunale Abramo finalizzata a pervenire alla stipula dell’accordo territoriale tra organizzazioni delle proprietà edilizie e dei conduttori, così come stabilito dalla legge 431/98. In questa direzione politica si colloca l’incontro che si è svolto questa mattina a palazzo De Nobili presieduto dall’assessore Alessio Sculco, affiancato dai funzionari, Giuseppe Arnò e Domenico Rocca, con le organizzazioni delle proprietà edilizie e dei conduttori. Erano presenti: l’Ania, rappresentata da Emanuele Cannistrà; l’Asppi, rappresentata da Dario Fabiano, e la Federproprietà al tavolo con la coordinatrice regionale Tommasina Lucchetti, oltre a Ugo Gardini e Nino Mancuso. L’assessore Sculco introducendo i lavori ha precisato come “l’amministrazione comunale subito dopo la pubblicazione del decreto ministeriale avvenuta lo scorso 14 marzo si è attivata per promuovere tale incontro con le organizzazioni di categoria al fine di formalizzare la stipula degli accordi territoriali che tengano conto delle specifiche caratteristiche delle microzone omogenee in cui il territorio cittadino è suddiviso. L’obiettivo – ha spiegato – è anche quello di imprimere al centro storico una nuova e sostenibile linfa di sviluppo”.
Nel corso dell’incontro sono emerse una serie di proposte, condivise sia dalla parte pubblica che dalle organizzazioni presenti. E’ stato stabilito che particolare attenzione sarà riservata alla proposta di istituire l’Agenzia del centro storico, nonché un Osservatorio per il monitoraggio del valore dei contratti di locazione.
L’assessore Sculco, al fine di accelerare i tempi per la definizione dell’accordo, ha proposto la calendarizzazione di ulteriori incontri allo scopo di approfondire le varie tematiche discusse e pervenire così, con la massima celerità, alla sua sottoscrizione.
Il prossimo incontro è stato già stabilito per giovedì prossimo 11 maggio alle ore 17 nella sala giunta di palazzo De Nobili.