Scuola: Catanzaro, al “De Nobili” settimana dedicata al cinema

Catanzaro –  Ha preso il via la terza settimana dedicata alla sezione cinema nell’ambito del progetto culturale Denob’art”, sostenuto dal Mibact in collaborazione con il Miur, presso l’istituto di istruzione superiore “De Nobili” in via Piave a Catanzaro diretto da Susanna Mustari. A curare il calendario di attivita’ previsto fino a sabato 23 settembre e’ la Cineteca della Calabria, presieduta da Eugenio Attanasio, che proporra’ una serie di appuntamenti dedicati ai piu’ famosi cineasti calabresi in un percorso legato a doppio filo al ricordo dei grandi scrittori originari della nostra regione. Il programma delle proiezioni, presso la sala multimediale allestita nei locali della scuola, prevede per domani martedi’ 19 settembre l’omaggio a Gianni Amelio con “La stella che non c’e'”, alle ore 10, e “L’intrepido” alle ore 16. Mercoledi’ 20 settembre sara’ protagonista il cinema di Corrado Alvaro: alle ore 10 proiezione de “Il nostro tempo e la speranza” di Mario Foglietti in occasione della quale Eugenio Attanasio e Luigi La Rosa discuteranno del rapporto dello scrittore di San Luca con il cinema e il teatro; alle ore 18 seguira’ la proiezione di “Fari nella nebbia”. Giovedi’ 21 settembre sara’ la volta del cinema di Vittorio De Seta: in fascia mattutina a presentare i documentari 1954/59 sara’ Giovanni Scarfo’, mentre nel pomeriggio si proseguira’ con “Lettere dal Sahara” di pomeriggio. Venerdi’ 22 settembre sara’ la volta del cinema di Luigi Di Gianni: alle ore 10 sara’ proposta al pubblico la visione dei documentari “Tempo di raccolta / Magia lucana / Donne di Bagnara / Nascita e morte nel meridione / Grazia e numeri”, alle ore 18 seguira’ il lungometraggio “Carlo Gesualdo da Venosa”. Si chiudera’ sabato 23 settembre con il cinema contemporaneo calabrese: alle ore 10 “Le quattro volte” di Michelangelo Frammartino, alle ore 18 “Anime nere” di Francesco Munzi.

La Cineteca della Calabria concludera’, cosi’, il proprio programma dedicato al cinema all’interno di Denob’art mirato a coinvolgere non solo gli studenti ma anche l’intera cittadinanza con l’apertura dell’istituto De Nobili in orario extrascolastico. Eugenio Attanasio, cogliendo l’occasione per invitare il pubblico a partecipare alla settimana di eventi, ha inoltre evidenziato gli ultimi impegni della Cineteca volti a valorizzare il patrimonio storico cinematografico calabrese: “Con il Premio Mario Gallo che quest’anno abbiamo reso itinerante – ha detto – tributeremo un omaggio a due grandi direttori della fotografia di Hollywood le cui origini erano calabresi come Nicholas Musuraca, che firmo’ i piu’ famosi capolavori dell’epoca noir, e Tony Gallo, primo Oscar italiano nel 1937 con “Avorio nero”. E’, inoltre, in via di definizione una produzione dedicata a Giuseppe Gangale, illustre glottologo che da Copenhagen torno’ in Calabria per dedicarsi allo studio dell’arbereshe. Domenica prossima invece a Milano sara’ presentato “L’ultima fattucchiera”, prodotto da Casa del Cinema e da me diretto insieme a Davide Cosco. Il film ha come protagonista Isabel Russinova nelle vesti di Cecilia Farago’, la “strega” originaria di Zagarise che nel 1770, presso la Corte Regia di Napoli, fu inquisita nell’ultimo processo di stregoneria in Italia. La storia del film e’ ispirata ad un libro del compianto Mario Casaburi ed e’ in gran parte tratta dalle arringhe dell’avvocato Giuseppe Raffaelli che difese la presunta “magara”. Le porte della scuola De Nobili rimarranno aperte al pubblico dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Per ulteriori informazioni e per prenotare la propria visita a scuola e’ possibile consultare l’apposita sezione on line sul sito http://www.istitutodenobili.it/ e la pagina https://www.facebook.com/denobart/.