Agenzia Dogane: sindaco Catanzaro, “continuero’ a vigilare”

Catanzaro  – “Ho gia’ affermato nelle scorse settimane che la decisione assunta a livello centrale con l’istituzione della direzione interregionale delle Dogane a Catanzaro, come sostenuto dal direttore Giovanni Kessler, non dovrebbe essere interpretata alimentando sterili battaglie campanilistiche tra territori”. Lo afferm, il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo. “In tal senso – aggiunge – ringrazio il gruppo giovani Forza Italia di Catanzaro per aver sollevato l’attenzione e condiviso e ribadito tale pensiero alla luce delle posizioni esternate da alcune sigle sindacali e politiche reggine. La recente disposizione del Comitato di gestione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli prevede, e’ utile ricordarlo, la creazione di uffici ex novo che accorpano tutte le mansioni e, come nel caso della Direzione Regionale Calabria, anche i territori. Il nuovo organismo avra’, infatti, competenza sul territorio della regioni Calabria e Basilicata differenziandosi, ed e’ questa la novita’, da tutte le amministrazioni precedenti. Una decisione coerente non solo dal punto di vista operativo, dal momento che tutte le Direzioni regionali delle Dogane e dei Monopoli hanno sede nei capoluoghi di Regione, ma anche logistico, poiche’ nella citta’ di Catanzaro sono situati tutti gli organismi regionali con funzioni correlate a quelle della nuova Direzione. Nessuno puo’ mettere in discussione la ragionevolezza di questa scelta e non e’ opportuno, quindi, cavalcare il dibattito su un terreno sbagliato. Verifichero’ se le rivendicazioni da parte della citta’ di Reggio hanno sortito eventuali cambiamenti rispetto alle rassicurazioni del direttore Kessler. In tal caso, non esitero’ a confrontarmi, come sta avvenendo in questi giorni, con la neo deputata Wanda Ferro – conclude Abramo – la quale ha sottolineato la necessita’ di mantenere alta l’attenzione e ha garantito il proprio impegno a livello parlamentare sui possibili risvolti della vicenda”.