Catanzaro: riscaldamenti, domani chiuso solo il plesso Murano

Catanzaro – “La situazione dei riscaldamenti nelle scuole di competenza comunale, – scrive l’assessore ai lavori pubblici Franco Longo- così come può testimoniare qualsiasi dirigente scolastico, sempre in diretto contatto con l’amministrazione comunale, è nella norma: la maggior parte delle caldaie che erogano il servizio di riscaldamento funziona.
Esistono singoli problemi che sono stati causati da questa ondata di freddo nei giorni successivi al rientro, com’è per esempio successo per una perdita della condotta idrica all’esterno dell’edificio del plesso di Murano: gli interventi di ripristino, già cominciati, richiedono ulteriori accertamenti con l’utilizzo di apposite apparecchiature finalizzate al rilevamento dell’esatto punto della rottura, che si presume all’interno del cortile e che è la causa del mancato funzionamento dell’impianto. Per consentire questi interventi, domani, giovedì 10 gennaio, il plesso Murano rimarrà chiuso.

Un altro, come il mancato avvio della caldaia del plesso Aranceto, era dovuto all’otturazione della canna fumaria: eseguite tutte le verifiche, gli addetti della Catanzaro servizi hanno provveduto a ripristinare il funzionamento dell’impianto.
Di questi disagi, completamente indipendenti dalla volontà del Comune, mi scuso a nome dell’intera amministrazione comunale con gli alunni, le loro famiglie, il personale scolastico e i docenti. Mi preme però sottolineare che il settore gestione del territorio di Palazzo De Nobili, insieme agli operatori della Catanzaro servizi, monitorano quotidianamente la situazione in tutte le scuole della città, per intervenire non appena si verificano intoppi e problemi.
Anche questa mattina ho personalmente effettuato un sopralluogo in un istituto comprensivo della zona nord per verificare, insieme a tecnici e dirigente scolastico, la presenza di determinate criticità nei confronti delle quali sono stati messi a punto alcuni accorgimenti che dovrebbero portare presto alla loro risoluzione.
Quanto alla scelta di affidare una parte dei servizi di assistenza tecnica e manutenzione delle scuole alla Catanzaro servizi, è stata una volontà ben precisa dell’amministrazione Abramo per proseguire nella strada del contenimento dei costi e, contestualmente, garantire un presidio di pronto intervento giornaliero. Va ribadito che la gara per l’affidamento della manutenzione è in corso di espletamento.
Al di là di queste precisazioni, è spiacevole dover assistere quotidianamente allo sciacallaggio politico di chi coglie ogni minimo pretesto per alzare un polverone, creare allarmismo e cercare di attaccare il sindaco e l’amministrazione. Mi aspetterei più buon senso da parte di chi conosce bene il funzionamento dell’apparato burocratico-amministrativo del Comune, ma sono anche consapevole che alimentare il malcontento paga sempre molto più che lavorare in silenzio”.