L’impegno Questura Catanzaro nel progetto educazione alla legalità

Catanzaro – Il 16 settembre scorso anche la Polizia di Stato ha risposto all’appello di inizio dell’anno scolastico per rinnovare il suo impegno al fianco di docenti e genitori a crescere i giovani nel rispetto delle regole.
Con un fitto programma, fortemente voluto dal Questore, Amalia di Ruocco, il progetto di “educazione alla legalità” che si svilupperà per l’intero anno scolastico, impegna personale della Questura di Catanzaro e del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme, che sino ad ora ha partecipato a 18 incontri in diversi Istituti Scolastici, con una media di tre incontri a settimana, dialogando con 915 alunni.
Giornate nelle quali i ragazzi hanno dimostrato notevole interesse sulle tematiche trattate, interagendo e ponendo molte domande.
Tra gli argomenti più richiesti:
• il fenomeno del bullismo in tutte le sue molteplici implicazioni;
• l’uso consapevole e responsabile di internet.

Altro progetto della Polizia di Stato in corso è il “Mio Diario” per accompagnare gli alunni delle scuole primarie nella conoscenza delle regole facendo maturare in loro la responsabilità verso gli altri. L’agenda scolastica, che ha come protagonisti Vis e Musa, i super eroi della legalitàaccompagnerà gli scolari per tutto l’anno scolastico 2019/2020, è stata consegnata dal Questore Di Ruocco lo scorso 8 maggio nel corso di una iniziativa pubblica.

A breve, inizierà anche il percorso formativo dell’ alternanza scuola-lavoro, che riguarderà circa 80 studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. De Nobili”, coinvolgerà l’ufficio Immigrazione e l’Ufficio Minori della Divisione Anticrimine della Questura.

La legalità si impara e pratica anche con lo sport, per questo la Polizia di Stato, con il proprio gruppo sportivo, le Fiamme Oro, è impegnata a veicolare e trasmettere i valori che caratterizzano la missione istituzionale.
Lo sport come ulteriore presenza della Polizia di Stato sul territorio e come strumento di interlocuzione con i giovani che sono i destinatari di una formazione finalizzata al rispetto delle regole.
“Lo sport vissuto nei suoi principi è uno straordinario strumento di riaffermazione della legalità”. Così ha affermato il Prefetto Franco Gabrielli Capo della Polizia di Stato, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, nell’inaugurazione svoltasi il 31 gennaio di quest’annodella Sezione Giovanile delle Fiamme Oro – specialità Judo.
Il Questore Di Ruocco è profondamente convinta nell’opera di prevenzione, in particolare quella rivolta ai giovani, per questo il progetto di educazione alla legalità si articola in molteplici e diversificate iniziative promosse per accrescere sempre più la consapevolezza e la responsabilizzazione dei giovani che saranno i protagonisti della società civile.

Si ricorda che da tempo la Questura ha messo a disposizione una casella di posta elettronica dedicata: bullismo.cz@poliziadistato.it , alla quale possono scrivere ragazzi, docenti e genitori per segnalazioni, chiedere aiuto e consigli.