Conclusi i workshop formativi del progetto “SPREAD” nella provincia di Catanzaro

Catanzaro – Concluso nei giorni scorsi il ciclo di workshop formativi organizzati nell’ambito del progetto “SPREAD” (Strategie preventive a contrasto delle dipendenze comportamentali e d’abuso).
Finanziato dal Consiglio dei Ministri, Dipartimento Politiche Antidroga per l’annualità 2022, il progetto ha l’obiettivo di contrastare le dipendenze tra i giovani, promuovendo la prevenzione e il benessere nelle giovani generazioni negli 80 comuni della provincia di Catanzaro.
Ad occuparsi delle attività in cui si sviluppa “SPREAD” è il Centro Calabrese di Solidarietà Ets in collaborazione con la Cooperativa sociale “Zarapoti” e l’Associazione Comunità “Progetto Sud”.
Gli appuntamenti formativi hanno visto la partecipazione di operatori sociali, genitori, insegnanti e altri soggetti interessati al tema delle dipendenze comportamentali e da sostanze. I workshop si sono svolti a Catanzaro, nel Centro Polivalente di via Fontana Vecchia “Maurizio Rossi”, e a Lamezia Terme, nella sede della Comunità “Progetto Sud”.
I workshop – curati da Giorgio Marcello, Gianfranco Merando, Marisa Meduri e Claudio Falbo e Giorgia Ritrovato – hanno avuto l’obiettivo di fornire ai partecipanti informazioni, esperienze e case-studies sul fenomeno delle dipendenze, con particolare focus sulle dipendenze comportamentali e da sostanze. L’intento è stato quello di rafforzare le competenze cognitive, socio-interpersonali, emotive e affettive dei partecipanti, fornendo loro gli strumenti necessari per prevenire e contrastare le dipendenze tra i giovani.
Nel corso degli incontri sono stati approfonditi una serie di temi, tra questi anche: come affrontare i problemi e decidere; apprendere ad apprendere; comunicare efficacemente; collaborare; essere assertivi; gestire i conflitti e negoziare; mostrare empatia; prevenire e gestire il distress, la collera e l’aggressività.
Nelle prossime settimane le attività di Centro Calabrese di Solidarietà Ets, Cooperativa sociale “Zarapoti” e l’Associazione Comunità “Progetto Sud” continueranno per promuovere la prevenzione e il trattamento delle dipendenze, offrendo alle giovani generazioni strumenti e opportunità per crescere in modo sano e responsabile.