Corigliano: completati lavori Liceo Classico “Giovanni Colosimo”

Corigliano – Sono stati completati i lavori strutturali e logistici del nuovo Liceo Classico “Giovanni Colosimo” di Corigliano Calabro.
Da lunedì 8 gennaio 2018si apriranno le porte del nuovo istituto di Via Vittorio Emanuele III, nel centro storico, la giusta risposta ai disagi subiti dagli studenti negli ultimi tre anni, costretti a svolgere le lezioni in aule provvisorie.
Soddisfazione è stata espressa dal dirigente scolastico Pietro Antonio Maradei che ha sottolineato l’impegno assunto e successivamente rispettato dal Presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci, solerte nel dare attuazione a quanto aveva affermato nel corso dell’assemblea tenuta il 23 ottobre scorso alla presenza del dirigente, docenti e studenti.
“È stato portato finalmente a compimento un processo articolato, complesso e farraginoso, che si è sbloccato dopo una lunga paralisi amministrativa in ambito comunale – ha commentato il dirigente Maradei – A tal riguardo è da sottolineare l’impegno profuso dall’ex commissario straordinario del Comune di Corigliano Calabro, Rosalba Scialla, che diede impulso al progetto mediante una drastica accelerazione delle procedure.Un risultato decisamente importante – ha concluso Maradei – a cui si è pervenuti grazie alla collaborazione tra la dirigenza scolastica e l’ente Provincia di Cosenza, la cui sinergia ha favorito il raggiungimento dell’obiettivo”.
Si tratta. Si legge in un nata, “di una struttura moderna e innovativa: aule colorate secondo i principi della cromoterapia, biblioteca,laboratori informatici, linguistici e scientifici. Realizzati tre terrazzi proiettati rispettivamente sul Castello Ducale, sulla Cupola di Sant’Antonio, e sulla splendida Piana di Sibari.Sistemi di sicurezza altamente tecnologici, oltre alla particolare attenzione al rispetto delle barriere architettoniche. 4200 mq a disposizione e 2080mq destinato al verde e area sportiva, totale piani 2525mq. L’area antistante ospiterà alcune opere complementari necessarie alla scuola, tra cui la realizzazione di un parterre destinato alla pallavolo e al calcetto”.