Castrovillari, Civita…nova vivere il centro storico”,gli appuntamenti

Castrovillari – “La quattro giorni – dal 30 agosto al 2 settembre-, intitolata Civita…nova, vivere il centro storico di Castrovillari, è la piccola avventura che questa amministrazione propone annualmente nel segno di una intuizioneavuta nel 1991(forse troppo presto abbandonata per essere poi ripresa soltanto nel 1996 e 1997, e definitivamente rilanciata con cadenza annuale con la prima amministrazione Lo Polito nel 2012)per suscitare i valori radicati e legarli all’importanza di creare opportunità di crescita che la tradizione, con i luoghi e la tante sensibilità possono rendere per il bene comune e le esigenze di sviluppo vocazionale.”
Lo afferma il Sindaco, Domenico Lo Polito, richiamando la portata dell’iniziativa, che si avvale della sapiente direzione artistica della Pro Loco, la quale mira a valorizzare le bellezze di quell’esistente che fanno unicala proposta turistica della nostra realtà.
Questa è impreziosita da una serie di fattori che gli appuntamenti di questi giorni- aggiunge il primo cittadino- sottolineeranno.
Venerdì 31 agosto, alle ore 10, presso il Protoconvento francescano, il programma già avviato giovedì-anche con la presentazione nel teatro Sybarisdella squadra di calcio pronta a questa nuova avventura in serie “D” e la consegna del premio per meriti sportivi-, prevede oggi, in apertura di giornata, corsi di danza popolare a cura dell’Associazione Taranta in collaborazione con la F.I.T.P. Calabria per riscoprire i balli tradizionali calabresi. Alle ore 19,30 I Piccoli della Pro Loco in piazzetta Civitanova creeranno balli, animazione e giochi tradizionali con Tiziana La Vitola, coinvolgendo. E in serata dalle ore 21 l’apertura del percorso artigianale ed enogastronomico che precede l’appuntamentotra i vicolettidenominato “Civita in…canta”, Festival dei Cantastorie a cura di Calabria Sona e dell’Unione Cantastorie. Contestualmente in via Amedeo de Cesare, sempre nel Rione, intorno alle ore 21,30, l’incontro con Khoreia 2000 su “aspettando il Calàbbria Teatro Festival”, un’altra capacità di Castrovillari “Città Festival”.
“Civita…in gastronomia”, poi, dove saranno interpreti i manufatti dei prodotti locali nella quattro giorni, vede ad accogliere “I Sentieri del Gusto” con la collaborazione dell’Associazione Culturale Aldo Schettini. Le Cantine del Borgo nei Vicoletti caratterizzeranno altra convivialità che sarà condivisa ed offerta pure nel Fossato e nella Corte del Castello Aragonese nonché presso il Chiostro del Protoconvento al ProtosCafè. Tutti “cullati” da spettacoli a cura dei gruppi dell’Associazione “Città di Castrovillari”, della Pro Loco e di Castrum Sound; questi impreziosiranno le antiche viuzze, Largo Vescovado e gli altri luoghi adibiti. A fianco i mercatini con le mostre e le visite guidate che rimarcano, con la presenza di cittadini, l’importanza dell’evento ai “piedi” del Pollino come risorsa da non perdere di vista, tutti certi che fare sistema è la modalità più adatta per sostenere progettualità tese a valorizzare il patrimonio come a rispondere al bisogno più diffuso fra la gente di ritornare ad una fisicità e gioiosità di vita di relazione che tali appuntamenti suscitano, sollecitando.
“E’ con questa consapevolezza- conclude il primo cittadino- che viviamo il momento d’inclusione, convinti che il recupero dei centri storici e delle bellezze artistiche nonché la rivalutazione di quelle naturalistiche che v’insistono, non possonoche passare dall’apportoentusiasta per un’opera che vuole ridare significato e slancio a ciò che èstato ereditato ed è fortemente corrispondente alla nostra idea di sviluppo.”