‘Ndrangheta: Salvini, arresto Strangio, Stato c’e’ e non molla

Roma  – “Grazie alle forze dell’ordine, che ogni giorno ci fanno essere orgogliosi di loro”. Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commenta cosi’ l’arresto di Francesco Strangio. “Lo scorso Ferragosto – ricorda Salvini – avevamo organizzato proprio a San Luca il Comitato nazionale ordine e sicurezza pubblica: volevamo mostrare a tutti che lo Stato c’e’ e non molla. L’arresto di questo criminale ne e’ la conferma. Non ci fermeremo qui”. Strangio era irreperibile dal gennaio 2018 dopo una condanna definitiva a 14 anni per associazione finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. Faceva parte dell’elenco “latitanti pericolosi”.