Rende: “Giornata Rotariana del Patrimonio Culturale”

Rende(Cosenza) – Il Rotary Club Rende, nell’ambito delle sue variegate iniziative e attività di servizio a favore del prossimo come opportunità di servire e migliorare la società nel proprio territorio d’influenza, si è inserito nel progetto, ispirato dal Distretto di appartenenza, “Giornata Rotariana del Patrimonio Culturale”, in cui la conservazione e la tutela dei Luoghi antichi, diventano rappresentazione e custodi della vita interiore dell’intera umanità. Il Club di Rende, attraverso l’apposita commissione cultura e il supporto di tutti i soci, ha programmato un piano di lavoro, mirato, verso la realtà dei territori, ricchi di storia e di arte, indagando le nobili culture che hanno reso i centri storici gioielli di architettura, e scrigni di tesori di ineffabile bellezza. Il Rotary insieme a tutta la famiglia rotariana, Rotaract e Interact, con il supporto e la fattiva collaborazione dell’Amministrazione Comunale, ha voluto svolgere tutto l’itinerario esplorativo, coinvolgendo le giovani generazioni: gli studenti del Liceo Artistico dell’Istituto scolastico “Lucrezia Della Valle”- Cosenza. Un mondo, quello dei ragazzi, da scoprire, da sostenere, da incentivare, soprattutto con le armi del sapere e dell’istruzione, per indirizzarli verso un futuro migliore. Il Rotary International, in questo senso, ha avviato da tempo un programma articolato, che vede le giovani generazioni come forza propulsiva, impegnata consapevolmente, con attività di servizio, per i diritti dell’uomo all’interno delle società.
Nel progetto didattico/formativo, che ha visto protagonisti gli studenti e il territorio urbano al centro dell’indagine pedagogica, i ragazzi hanno svolto un’appropriata ricerca sul Centro storico di Rende e in particolare su Palazzo Zagarese, oggi Museo Civico. I discenti si sono soffermati sulla valorizzazione dei luoghi del vissuto, tutela dei tesori d’arte, impatto ambientale, paesaggio storico architettonico, analisi del contesto, nonché sulle opere di significativo valore artistico, appartenenti al ‘700 meridionale e custodite nel Museo. Il progetto si concluderà Sabato 11 Maggio 2019 alle ore 17.30 al cinema S. Chiara, nel centro storico di Rende, con una mostra didattica, all’interno dell’edificio nobiliare, in cui saranno esposti tutti gli elaborati dei ragazzi, realizzati durante il percorso. Una mostra collettiva di artisti contemporanei, dal titolo “ Tra memoria e rivoluzione estetica”, allestita nella Pinacoteca dell’area museale, con scopi di beneficenza, completerà l’intero programma.