Rifiuti: sequestrata parte centro raccolta Cerchiara di Calabria

Cosenza – I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Corigliano hanno posto sotto sequestro una parte del Centro Raccolta RSU comunale di Cerchiara di Calabria di località “Piana”.
Durante il controllo è stata riscontrata, nell’area oggetto di raccolta, la presenza di rifiuti ingombranti e altri tipi di materiale, pericoloso e non pericoloso, frammisti tra loro, frantumati e depositati direttamente sul pavimento e solo in parte protetti da una tettoia. Televisori e monitor PC dotati di tubo catodico unitamente ad altri rifiuti e ad ingombranti erano abbandonati sul pavimento senza alcuna separazione per categorie e codice. Anche all’esterno del sito è stato rinvenuto un cumulo di rifiuti eterogenei di cui alcuni di tipo pericoloso. Stando a quanto rilevato si è proceduto al sequestro di una parte del centro raccolta, 1000 metri quadri sui 1500 totali, ossia l’area interessata al deposito incontrollato di rifiuti ingombrati e RAEE pericolosi e non, mentre la restante area è interessata dalla presenza di altri rifiuti contenuti all’interno di alcuni cassoni. L’area, inoltre, è sottoposta a vincolo paesaggistico in quanto il centro raccolta si trova nella fascia di 150 dal torrente “Caldanello” iscritto nell’elenco delle acque pubbliche Oltre al sequestro si è proceduto alla denuncia dell’amministratore della società che gestisce il centro raccolta comunale per aver effettuato in maniera non conferme e senza autorizzazioni attività di raccolta e gestione rifiuti di varia natura abbandonati alla rinfusa sul terreno.