Sicurezza: Brugnano (Coisp), leggi severe e pene certe

brugnano-coisp-02-07-01

Catanzaro – “La Calabria ha bisogno di adeguate misure per garantire la sicurezza. Non servono i proclami populistici da continua campagna elettorale da parte di tutta la politica. Le soluzioni sono chiare: leggi piu’ severe che garantiscano la certezza della pena, rinforzi immediati per forze dell’ordine e magistratura, una maggiore diffusione dei principi di legalita’”. Lo ha detto il segretario regionale del Coisp, Giuseppe Brugnano.
Secondo il sindacato indipendente di polizia, “ci sono temi dove occorre intervenire tempestivamente”. Tra questi, Brugnano ha ricordato l’emergenza immigrazione: “Siamo davanti ad una situazione inimmaginabile, come dimostra l’ennesimo arrivo a Reggio di 904 migranti. Non e’ possibile proseguire in questi termini, con le regioni del Sud costrette ad un lavoro in prima linea che non e’ sostenibile. Il governo italiano e l’Europa adottino provvedimenti concreti. Il centro di Crotone – ha proseguito Brugnano – e’ una bomba ad orologeria ed e’ necessario rivisitare l’attuale organizzazione e gestione”. Anche sul tema dei rom, rispetto alla sicurezza, Brugnano lancia messaggi netti: “Purtroppo la condizione dei rom in citta’ quali Catanzaro ha ormai assunto un contorno allarmante, dal momento che siamo davanti a veri e propri criminali che intendono gestire le attivita’ illecite che vanno dallo spaccio della droga, ai furti, alle estorsioni. Occorre garantire leggi piu’ severe e pene certe per debellare alla radice il fenomeno. Anche in questo caso – ha concluso Brugnano – non ci interessano i facili populismi di chi tenta di carpire la buona fede della gente, ma occorre procedere con concretezza e conoscenza dei problemi”.