Droga: operazione Ros, svelato il codice dei “narcos”

cocaina-9
Catanzaro – L’indagine “Overing”, sfociata stamane in 44 arresti, ha svelato il codice utilizzato dai narcos colombiani e calabresi per scambiarsi informazioni sul trasporto della cocaina. Un risultato reso possibile anche grazie alle dichiarazioni di Domenico Trimboli, broker del narcotraffico e divenuto collaboratore di giustizia dopo il suo arresto avvenuto nel 2013 a Medellin. Per comunicare un’utenza telefonica gli affiliati utilizzano un codice criptico composto da lettere alle quali ognuna di loro corrisponde ad un numero. La decodifica, ha svelato il pentito, avviene attraverso la parola convenzionale in lingua spagnola “Florecidas”. Molto utilizzate anche le comunicazioni via mail. In pratica gli appartenenti al gruppo creano un indirizzo mail di cui entrambi conoscono la password, poi scrivono un messaggio ma invece di inviarlo lo salvano nella cartella bozze dove potra’ essere letto dall’altro affiliato senza il rischio di essere intercettato. Infine, il Ros dei carabinieri e’ riuscito a tradurre il linguaggio criptico utilizzato dai narcos.
Con i termini “signora”, “ragazza” o “fidanzata” ci si riferiva alla sostanza stupefacente, utilizzando invece l’euro si stabiliva la quantita’ (10 euro corrispondono a 10 chili), infine la parola “cavallo” stava a significare il passaggio intermedio in Spagna.