Aggredisce operatori 118 e danneggia ambulanza, arrestato

carabinieri_scalea-29
Cosenza – Ha aggredito gli operatori del 118 che lo avevano soccorso ed ha danneggiato l’ambulanza, quindi e’ stato arrestato dai carabinieri. Si tratta di un pregiudicato di 39 anni, originario di Praia a Mare (Cs). L’uomo, la scorsa notte, e’ stato soccorso da personale sanitario del 118 mentre era a terra su una via del paese, privo di sensi verosimilmente a causa dell’abuso di alcol e di sostanze stupefacenti. L’uomo e’ stato caricato sull’ambulanza per essere successivamente trasportato al pronto soccorso del vicino ospedale, ma dopo qualche minuto, al suo risveglio, ha dato in escandescenze iniziando ad aggredire il medico e l’infermiere che gli stavano prestando assistenza, costringendoli alla fuga. L’uomo ha iniziato a distruggere l’interno dell’ambulanza lanciando per strada tutto cio’ che riusciva ad afferrare, distruggendo, infine, con un violento pugno, il lunotto posteriore del mezzo. Immediato l’arrivo sul posto dei Carabinieri della Stazione di Praia a Mare che sono riusciti a calmare l’uomo arrestandolo con l’accusa di danneggiamento aggravato. L’uomo e’ in attesa di essere giudicato con rito direttissimo al Tribunale di Paola (CS). L’arrestato, sorvegliato speciale, era gia’ stato arrestato dai Carabinieri di Scalea perche’ sorpreso lo scorso marzo mentre stava scassinando i distributori automatici all’interno degli uffici dell’azienda sanitaria provinciale a Scalea.

,