Finto carabiniere denunciato, perquisizioni nel Vibonese

rp_carabinieri-auto-13-300x2251-300x225.jpg
Vibo Valentia – I Carabinieri della compagnia di Serra San Bruno, unitamente ai colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro (Nil), hanno effettuato stamane una perquisizione ed hanno avviato una serie di controlli nell’agenzia di scommesse sportive di cui e’ titolare C.S., 40 anni, che il 15 settembre scorso e’ stato denunciato dai militari dell’Arma alla Procura di Vibo Valentia per i reati di usurpazione di titoli e detenzione illegale di capi di abbigliamento in uso alle forze dell’ordine. La sala scommesse al centro dei controlli e’ ubicata su corso Umberto I a Serra San Bruno. L’attivita’ di indagine odierna segue la perquisizione domiciliare del 15 settembre scorso al termine della quale i Carabinieri hanno sequestrato a C.S. un’ uniforme completa da tenente colonnello dei carabinieri, delle manette, un cappotto dei Carabinieri, delle uniformi mimetiche ed una divisa da sergente dei bersaglieri dell’esercito italiano. L’uomo per mesi si sarebbe spacciato per carabiniere andando in giro, anche in uffici pubblici, con la divisa dell’Arma e con i gradi di tenente colonnello. Era stato poi riconosciuto da un vero appuntato dei Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno e denunciato dai militari dell’Arma alla Procura di Vibo.

,