Agromafie: Legnini, fenomeno illegalita’ molto diffuso

Legnini-Giovanni
Roma – Il fenomeno dell’illegalita’ e’ molto diffuso nel settore agricolo, la criminalita’ organizzata “contamina” il settore. Lo ha detto Giovanni Legnini, vicepresidente del Csm, intervenendo al convegno ‘Anticorruzione e agromafie’ in corso a Roma e realizzato con il contributo del Mipaf, con la partecipazione tra gli altri del presidente dell’Anac, Raffaele Cantone. Previsto anche l’intervento del ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina. Legnini ha sottolineato che “la legalita’ e’ lievito per lo sviluppo, condizione per stimolare e accelerare la crescita della nostra economia, peraltro in settore che per fortuna ha dato segni di vitalita’ anche durante la crisi”. C’e’ pero’ da interrogarsi – dice Legnini – se le nostre strutture investigative siano adeguate, “il controllo giudiziario e’ adeguato? Finalmente sul grande tema del cancro della corruzione il legislatore si volge verso un riequilibrio tra prevenzione e repressione. Non tutto puo’ gravare sulla repressione e sulle forze dell’ordine e magistratura, serve una seria attivita’ di prevenzione”.