‘Ndrangheta: latitante si costituisce nel Torinese

torino-carabinieriTorino – Era fuggito a Santo Domingo con moglie e figlio, dopo che la Corte di Cassazione lo aveva condannato a 5 anni e 5 mesi di reclusione nell’ambito del processo ‘Minotauro’, sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in Piemonte. Ora Giuseppe Racco, 40 anni, esponente della locale della ‘ndrangheta di ‘Cuorgne’, ha deciso di interrompere la latitanza e costituirsi ai carabinieri. Ai militari ha detto di essere rientrato dalla Repubblica Dominicana per problemi personali. Racco era stato arrestato dai carabinieri di Torino nel giugno 2011 e scarcerato nel maggio 2013. Dopo la sentenza di condanna della Cassazione si era poi rifugiato nel Paese caraibico.