Intimidazioni: colpi pistola contro azienda Callipo, reazioni

dalila-nesci-14
Catanzaro – “Sono vicina in concreto all’imprenditore vibonese Pippo Callipo, ancora una volta preso di mira”. Lo dichiara la deputata del M5s Dalila Nesci che ha presentato un’interrogazione parlamentare rivolta ai ministri dell’Interno e della Giustizia per chiedere “se non ritengano di intervenire con la massima urgenza per fare luce sull’inquietante episodio di cui e’ stato vittima Pippo Callipo” e, soprattutto, “quali misure ritengano necessarie per garantire l’incolumita’ all’imprenditore e ai suoi familiari”. “Dall’inizio dell’anno – continua la deputata 5 stelle – la Calabria soffre una pesante recrudescenza di atti intimidatori. Il governo deve reagire proteggendo il tessuto sano e produttivo della Calabria senza ritardi o ambiguita’”. Nesci conclude: “Vogliamo fatti e prontezza, a partire dal territorio vibonese”. Per Domenico Tallini (Fi), consigliere regionale, “Pippo Callipo e’ un uomo tenace, coraggioso e volitivo. Ci vuole ben altro – spiega – che un vigliacco atto intimidatorio a fiaccarne le energie e le capacita’. Lo conosco bene e so che questa grottesca intimidazione non solo non lo condizionera’, ma addirittura gli fara’ moltiplicare le sue energie sia sul fronte imprenditoriale, sia sul fronte politico-sociale. Resta l’amarezza per un episodio grave che mira a colpire l’imprenditore che piu’ di ogni altro e’ riuscito ad affermare il “made in Calabria” in Italia e nel mondo. Vai avanti, Pippo”.