Lavoro: Cgil-Cisl-Uil, mobilitazione contro ritardi inaccettabili

Cgil-Cisl-Uil
Catanzaro – Cgil-Cisl-Uil Calabria “nel ritenere gravissimi e inaccettabili i ritardi del Governo sull’erogazione delle risorse per gli ammortizzatori sociali in deroga, annunciano per il prossimo mercoledi’ 13 aprile una grande giornata di mobilitazione in Calabria con manifestazioni a Cosenza e Villa San Giovanni. Quanto sta avvenendo e’ incredibile – affermano i segretari generali Michele Gravano, Paolo Tramonti e Santo Biondo – se si considera che le risorse in questione, 78 milioni di euro, derivano, come si sa, dall’ultima rimodulazione del piano di azione coesione e non quindi da trasferimenti statali. Ad oggi, pertanto, nonostante l’impegno del sindacato calabrese e nazionale, non si comprende quale sia l’ostacolo che impedisce al Ministro dell’Economia ad autorizzare il trasferimento delle risorse al fondo nazionale per l’occupazione e consentire quindi all’Inps di procedere ai pagamenti a favore dei lavoratori”. Cgil-Cisl-Uil preannunciano “fin da ora che se non perverranno risposte e soluzioni positive, e considerato il clima di legittima esasperazione dei lavoratori, le manifestazioni non si fermeranno”.