‘Ndrangheta: 2 arresti, anche esponente forze ordine

Polizia-Carabinieri-1Cosenza – Due persone, tra cui un appartenente alle forze di polizia, ritenute responsabili di concorso esterno in associazione mafiosa, sono state arrestate e poste ai domiciliari nel corso di un’operazione effettuata da polizia e carabinieri a Cosenza. Gli arresti rientrano in una piu’ ampia attivita’ investigativa, condotta dai pm Vincenzo Luberto e Pierpaolo Bruni della DDA di Catanzaro, svolta dalla squadra mobile della Questura di Cosenza e dal Reparto operativo del Comando provinciale dei carabinieri di Cosenza, che ha permesso gia’ di disarticolare un gruppo di criminalita’ organizzata egemone in citta’ e nel suo hinterland.

Gli arrestati, Vincenzo Ciciarello, 60 anni, agente in passato in forza alla squadra mobile di Cosenza e attualmente in servizio nella Prefettura, ed Enrico Francesco Costabile, 49 anni, avrebbero fornito notizie riservate ad esponenti della cosca di ‘ndrangheta dei “Rango-Zingari” su indagini in corso. Secondo quanto si apprende, risultano indagate anche altre due persone: un carabiniere e un impiegato civile dell’ufficio verbali della Polstrada di Cosenza.

Per le due persone indagate la Procura antimafia aveva chiesto l’arresto: si tratta di Antonino Perticari, ex carabiniere ora in pensione, all’epoca dei fatti contestati in servizio a Cosenza, e Fabrizio Bertelli, dipendente civile della Polstrada. Il gip non ha ritenuto necessaria l’emissione di provvedimenti restrittivi nei loro confronti ritenendo che non ci fossero gli estremi. Sia gli arrestati che i due indagati dovranno rispondere di concorso esterno in associazione mafiosa.

 

 

,