Maltempo: Protezione civile, temporali al centro-sud

maltempoweb1
Roma  – Continuano le condizioni di accentuata instabilita’ che stanno interessando gran parte delle regioni del centro-sud, determinate dalla perturbazione che progressivamente, dai Balcani, si sta spostando verso la nostra Penisola. Alle piogge, saranno associati venti forti dai quadranti settentrionali e una sensibile diminuzione delle temperature.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso nella giornata di ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticita’ idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticita’ consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede il persistere di venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca sulle Marche, in estensione su Lazio, specie zone montuose oltre che su Abruzzo, Molise e Puglia; possibili mareggiate sulle coste esposte. Si prevede inoltre il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Abruzzo e Molise. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.
Dal tardo pomeriggio di oggi, lunedi’ 5 settembre, l’avviso prevede poi precipitazioni a prevalente carattere temporalesco sulla Campania, in estensione dalla tarda serata su Puglia, Basilicata, Calabria e successivamente sulla Sicilia. Sulla base dei fenomeni previsti e’ stata valutata per la giornata di oggi allerta arancione per rischio idraulico diffuso sui settori meridionali dell’appennino marchigiano e per rischio idrogeologico localizzato in Basilicata, sul Bacino dell’Ofanto, sulla Calabria e sul versante orientale dell’Umbria. Per la giornata di domani, martedi’ 6 settembre, e’ stata valutata ancora allerta arancione in Basilicata e Calabria, mentre in allerta gialla sono Campania, Abruzzo, settori appenninici delle Marche, Molise e sul Lazio, Appennino di Rieti, Bacino del Liri e Aniene.