SS 106: associazione “Basta vittime” incontra prefetto Catanzaro

incontro-prefettura-cz
Catanzaro – Il Prefetto di Catanzaro, Luisa Latella, ha incontrato l’associazione “Basta vittime Sulla S.S.106”. Ne da’ notizia la stessa associazione. “A seguito dell’iniziativa organizzata lo scorso 28 settembre a Isca Marina – si legge in una nota – prosegue senza sosta l’impegno profuso dai sindaci dell’Unione del versante Ionico catanzarese congiunto a quello dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106″.
L’Unione dei comuni, grazie anche all’ottimo lavoro svolto ed alla sensibilita’ dal personale della struttura, ha inviato dopo pochi giorni una richiesta formale al Prefetto chiedendo un incontro specifico sulla S.S.106 nel basso soveratese (cosi’ come concordato nell’ambito dell’iniziativa del 28 settembre). L’Associazione – si sottoinea – nel pomeriggio di lunedi’ 17 preliminarmente ha incontrato il Prefetto Latella insieme al viceprefetto Richichi constatando non solo una forte attenzione e considerazione ma anche e soprattutto una grande sensibilita’ sui problemi relativi alla S.S.106 in un tratto che negli ultimi due anni ha determinato un alto indice di mortalita’ stradale”. L’associazione, e’ scritto, ” intende confermare che esiste una convergenza di vedute ed anche una forte azione tra i Comuni, la Prefettura ed il mondo dell’associazionismo che nelle ultime settimane si sta concretizzando attraverso un lavoro che da qui a poco vedra’ questi attori istituzionali e non convergere attorno ad un tavolo per fare fronte comune e, soprattutto, per dare risposte immediate ad un territorio che attende da decenni un segnale di cambiamento. Occorre immediatamente istituire – si legge nel documento – dei limitatori di velocita’ nei cosiddetti punti critici ed avviare un programma a medio e lungo termine di investimenti di messa in sicurezza per sostituire i limitatori con opere ormai necessarie quali rotatorie, allargamenti della sede viaria, installazioni di guard-rail ed altre soluzioni possibili ed improcrastinabili”. Nel sottolineare che nelle ultime settimane “l’impegno e’ stato cosi’ tanto da impedire di comunicare quanto e’ avvenuto” l’associazione coglie l’occasione per informare tutti i cittadini “che certamente sara’ fissato un incontro in prefettura per la meta’ del mese di novembre ed in quella sede, ne siamo certi, saranno avviate dalle istituzioni (comuni e prefettura), iniziative immediate e necessarie ad attenuare il fenomeno di incidentalita’ e mortalita’ stradale”.