Porto Gioia Tauro: Cgil, incontro interlocutorio ma positivo

bandiera-cgil-600x450Catanzaro   – “L’incontro di ieri al ministero delle Infrastrutture su Gioia Tauro, anche se interlocutorio, e’ stato positivo”. Lo dichiarano il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, e Nino Costantino, segretario generale della Filt Calabria, che, in un comunicato diffuso in merito alla vertenza dei lavoratori del porto, aggiungono: “Abbiamo posto piu’ questioni: una in ordine all’accordo di programma che ha istituito l’Agenzia portuale, il tavolo di coordinamento con le parti sociali, il ruolo del ministero delle Infrastrutture che facilitera’ i criteri oggettivi e trasparenti sugli accessi in agenzia, il suo funzionamento, la riduzione sul numero degli esuberi, la garanzia dei livelli occupazionali oltre i tre anni”. Un altro punto posto in discussione, aggiungono, “riguarda il rilancio del porto di Gioia Tauro con un immediato approfondimento sugli investimenti previsti nell’Apq ed in modo particolare presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri sulla procedura per la (Zes) Zona economica speciale. Sentiti i lavoratori che erano presenti e numerosi sotto al ministero si e’ deciso di sospendere lo sciopero. Vogliamo sentitamente ringraziare tutti i lavoratori – concludono – per l’alto senso di responsabilita’ mostrata in queste difficili giornate”.