Porto Gioia Tauro: Sposato (Cgil), ora aspettiamo fiduciosi

sposato-angelo600x450Catanzaro  – “Aspettiamo ora fiduciosi che gli impegni si traducano in fatti e atti concreti”. Lo afferma, in una nota, il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, in merito all’incontro di oggi con il ministro Claudio De Vincenti su Gioia Tauto. “Oggi al tavolo con il Ministro – dice – il Presidente Oliverio ed i parlamentari Bossio, Covello, abbiamo definito la vertenza Gioia Tauro e la ZES ( zona economica speciale) la “madre di tutte le battaglie” per il rilancio del Paese nel bacino dell’Euromediterraneo, per il rilancio del Sud e per la Calabria. Abbiamo ribadito – continua – la necessita’ di un piano di investimenti infrastrutturali per l’accesso all’area, produttivi per l’area retroportuale e la puntualita’ dell’accordo di programma siglato a luglio che presenta notevoli ritardi. Abbiamo sottolineato la necessita’ di unire le sinergie sulla trattativa in corso al Ministero delle infrastrutture per limitare al massimo il numero dei lavoratori che avranno accesso all’agenzia portuale, che comunque dovra’ garantire i livelli occupazionali. La notizia positiva dell’incontro e’ stata la determinazione con cui ha esordito il Ministro De Vincenti sulla procedura istruttoria in corso con l’unione europea e l’urgenza che viene data alle Zes (tra le priorita’ Gioia Tauro) attraverso una legge che dovra’ essere licenziata entro l’estate. Un focus specifico- conclude – e’ stato fatto su alta velocita’ e corridoio ionico rispetto ai disimpegni a partire dal macrolotto 3″.