Parroco aggredito in cortile canonica a Reggio Calabria, reazioni

Giorgio-Costantino-6045-1Reggio Calabria  – Il presidente della Commissione regionale antindrangheta, Arturo Bova, si e’ recato agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria per accertarsi delle condizioni di salute di don Giorgio Costantino, vittima di un atto di aggressione da parte di alcuni giovani durante la scorsa notte. “Ho voluto incontrare i parenti di don Giorgio – ha detto Bova – per manifestare loro la mia personale solidarieta’, umana, istituzionale e civile, dopo la gravissima aggressione subita dal sacerdote. Sono rimasto sbigottito dalla violenza esercitata da ragazzi giovanissimi contro una persona anziana, conosciuta per avere sempre esercitato la sua funzione pastorale privilegiando gli ultimi e i diseredati. Qui, e adesso – sottolinea Arturo Bova – non si tratta di pronunciare giudizi prematuri sull’andamento dei fatti, anche se il risultato e’ quello di avere messo in serio pericolo di vita una persona innocente, quanto piuttosto comprendere la natura di un’azione eseguita da giovanissimi in un quartiere che per storia e tradizione sociale ha conosciuto straordinari momenti di comunione tra i residenti e la Chiesa. La comunita’ parrocchiale del Divin Soccorso, guidata ai suoi albori da mons. Salvatore Nunnari, arcivescovo emerito di Cosenza, e’ sempre stata considerata un riferimento di valore civile e religioso dove si sperimentavano davvero solidarieta’ e promozione sociale. Per tutto questo, l’aggressione a don Giorgio Costantino richiama alla coscienza di tutti noi la necessita’ di mantenere alta l’attenzione verso i processi di degenerazione sociale cui la politica e le istituzioni devono fornire adeguate risposte ai fini della coesione umana e civile”.

Parroco aggredito: Magorno (Pd), siamo tutti con don Giorgio
Forza don Giorgio, tutti noi siamo con te. Non mollare”. Cosi’ su Twitter il segretario del Pd Calabria, on.Ernesto Magorno, esprime vicinanza a don Giorgio Costatino, sacerdote di Reggio Calabria, vittima di una aggressione la scorsa notte ad opera, a quanto pare, di un gruppo di ragazzi.

Parroco aggredito: Battaglia (Pd), sdegno e preoccupazione
“Sdegno e preoccupazione per la vile aggressione consumata ai danni di don Giorgio Costantino, persona irreprensibile e punto di riferimento per la comunita’ reggina”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale Domenico Battaglia, del Pd, il quale “esprime sincera vicinanza alla famiglia del sacerdote della Chiesa di Santa Maria del Divin Soccorso e all’intera comunita’ parrocchiale per un gesto grave ed inqualificabile che ha suscitato incredulita’ e sgomento. Tale inaccettabile episodio – prosegue – deve indurre ad una generale riflessione sui temi che attengono l’educazione, la formazione e il senso di appartenenza al consorzio sociale. Don Giorgio e’ un prete apprezzato e stimato ed il suo impegno pastorale si e’ sempre caratterizzato per l’ascolto e il dialogo specie con i giovani. Quanto e’ accaduto – sottolinea il consigliere regionale – deve scuotere le coscienze e generare una risposta civile di ferma reazione e rifiuto. Sono certo che Magistratura e Forze dell’Ordine – conclude Domenico Battaglia – faranno presto piena luce sull’accaduto, individuando i responsabili che dovranno rispondere dinanzi alla Giustizia di un atto meschino e riprovevole”.
Parroco aggredito: Falcomata’, atto ignobile e feroce
“Solidarieta’ e piena vicinanza a don Giorgio Costantino, parroco della Chiesa di Santa Maria del Divin Soccorso nel quartiere di Gebbione, vittima la notte scorsa di un’ignobile e feroce aggressione nel cortile della sua Parrocchia”. E’ quanto dichiara il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomata’. “A Don Giorgio – aggiunge il primo cittadino – giungano gli auguri per una pronta guarigione da parte mia e dall’Amministrazione comunale che rappresento”.
Parroco aggredito: Costantino(Si), violenza inaccettabile
“Esprimo solidarietà e vicinanza a don Giorgio Costantino, parroco della Chiesa della Madonna del Divino Soccorso di Reggio Calabria, brutalmente pestato a sangue. Una violenza inaccettabile in quella che è stata la chiesa della mia infanzia e della mia adolescenza”. Così la deputata calabrese di Sinistra Italiana Celeste Costantino commenta a vile aggressione a Don Giorgio Costantino. “Fa ancora più male, prosegue l’esponente della Sinistra, sapere che quelle mani violente possano essere state quelle di dieci giovani ragazzi del quartiere. Dopo lo sdegno dovrà esserci il momento della verità, perché abbiamo il diritto di capire come e perché siamo arrivati fin qui. L’aggressione al parroco di Reggio Calabria ci dice che dovremmo provare a dare un’alternativa alla rabbia giovanile. Lancio un appello alla comunità cattolica, alle associazioni laiche, ai cittadini e alle istituzioni, non rassegnamoci alla violenza”, conclude Costantino.

 

Parroco aggredito: Marra, solidarietà e vicinanza
“Esprimo la piena solidarietà istituzionale e personale a mons. Giorgio Costantino. Attendiamo con apprensione notizie positive sul suo stato di salute, costretto ad un delicato intervento chirurgico. Esprimo inoltre, la massima fiducia negli organi inquirenti, sperando che si delineino in tempi rapidi i contorni della vicenda, che ha connotati gravissimi. Condannando duramente ogni forma di violenza, ribadisco la mia vicinanza ai familiari di don Giorgio”. Lo dichiara Enzo Marra, Consigliere Comunale PD