Violenza donne: lo vuole lasciare, 61enne spara e uccide compagna

Caserta – Aveva deciso di lasciarlo e lui per questo l’avrebbe uccisa in piazza. E’ successo oggi a Dragoni, nel Casertano. Un uomo di 61 anni ha sparato alla compagna di 49 anni mentre era a piedi nella piazza del paese. Da una prima ricostruzione, sembra che la donna avesse deciso di lasciarlo. Il 61enne e’ stato arrestato dai carabinieri di Piedimonte Matese. Indagini in corso.
In passato, secondo quanto si e’ appreso, la donna era stata aggredita con un coltello anche dal suo ex marito, tutt’ora detenuto con l’accusa di tentato omicidio. Maria Tino, 49 anni, e’ stata uccisa oggi dal suo nuovo compagno, Massimo Bianchi, 61 anni. L’uomo ha esploso 3 colpi di pistola verso di lei mentre si trovava in piazza Municipio a Dragoni, nell’alto Casertano. La donna e’ stata colpita al torace ed e’ deceduta subito. Lei era casalinga, lui operaio. La volonta’ da parte della donna di interrompere la relazione avrebbe portato all’omicidio; Bianchi, dopo aver ucciso la compagna, e’ rimasto sul posto ed e’ stato arrestato dai carabinieri della stazione di Alvignano, subito accorsi. Non risultano denunce nei confronti del 61enne da parte della donna.