Sequestra e violenta dottoressa guardia medica, arrestato

Catania – Aggredita e violentata durante il turno di lavoro alla guardia medica di Trecastagni, nel Catanese. La vittima e’ una dottoressa ed e’ successo la notte scorsa. I carabinieri hanno fermato un giovane, un italiano di 26 anni residente nello stesso paese etneo. Indagano i militari della compagnia di Acireale. Dalla ricostruzione dei fatti e’ emerso che il giovane sarebbe entrato nella guardia medica di Trecastagni con la scusa di farsi curare. Sarebbe invece andato in escandescenze, danneggiando arredi della stanza, e poi sequestrato e violentato la dottoressa che era in servizio. Un passante sentendo urla di donna provenire dalla guardia medica ha avvisato i carabinieri che sono subiti intervenuti. La donna, sarebbe riuscita a fuggire, sarebbe stata soccorsa da militari dell’Arma che hanno fatto irruzione nella guardia medica e arrestato il 26enne. Sull’accaduto ha aperto un’inchiesta la Procura di Catania.

L’uomo che ha violentato la dottoressa a Trecastagni si chiama Alfio Cardillo, ha 26 anni e piccoli precedenti penali. L’uomo e’ stato arrestato in flagranza di reato mentre seminudo ha tentato di sottrarsi alla cattura da parte di un equipaggio del Nucleo radiomobile dei carabinieri della compagnia di Acireale allertati da un anonimo al telefono che aveva udito le urla all’interno della struttura sanitaria. La vittima ha 51 anni e risiede in un paese della cintura dell’Etna: adesso si trova in osservazione nell’ospedale di Acireale.