Criminalita’: armi e droga sequestrate nella Locride

Reggio Calabria – Continuano i servizi di rastrellamento e controllo del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, effettuati attraverso le compagnie di Bianco, Locri e Roccella Jonica, finalizzati alla repressione dei reati attinenti l possesso di armi e stupefacenti. Solo pochi giorni fa i Carabinieri della Stazione di Caulonia Marina, unitamente ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, avevano rinvenuto, ben occultata tra la fitta vegetazione, su un terreno demaniale privo di recinzione e accessibile a chiunque, una piantagione costituita da 250 piante di canapa indiana, di altezza compresa tra i 2,5 e 3 metri, la cui irrigazione era consentita da un sistema a “goccia”. In tale ambito, a Canolo, in contrada “Pachina”, i Carabinieri della Stazione di Agnana Calabra, unitamente ai colleghi della Stazione Forestale “Parco” di Gerace, nel corso rastrellamento, hanno rinvenuto, abilmente occultati tra la fitta vegetazione di una grotta: oltre 250 grammi di sostanza stupefacente tipo marijuana, contenuta in una busta in cellophane trasparente; quasi 100 cartucce da caccia calibro 8 e 12.
Il materiale, in ottimo stato di conservazione, e’ stato sottoposto a sequestro in attesa degli accertamenti tecnici che saranno disposti dall’Autorita’ Giudiziaria.

,