Giustizia: Leone (Csm), a Vibo Valentia per dirimere contrasti

Vibo Valentia – “Siamo a Vibo per capirne di piu’ su una serie di criticita’ emerse negli ultimi tempi anche a seguito di alcuni esposti. Vogliamo renderci conto di persona della situazione e per questo abbiamo programmato una due giorni di audizioni. Concluderemo i nostri lavori nella giornata di domani e poi trarremo le nostre conclusioni. Siamo qui per cercare di dirimere i contrasti e fare il possibile per riportare la situazione alla normalita’”. E’ quanto detto all’Agi dal presidente della prima commissione del Consiglio superiore della magistratura, Antonio Leone, giunto nel palazzo di giustizia vibonese insieme ad altri commissari a seguito di alcuni contrasti fra il presidente del Tribunale di Vibo, Alberto Filardo, e la presidente della sezione penale dello stesso Tribunale Lucia Monaco. I commissari – che sono deputati a trattare le presunte incompatibilita’ ambientali dei giudici – proveranno a capirne di piu’ sulla vicenda che vede imputato il figlio dello stesso giudice Monaco in un procedimento per reati legati agli stupefacenti. Quindi verranno ascoltati tutti i magistrati in servizio a Vibo Valentia per capire il clima che si respira all’interno del palazzo di giustizia e cercare delle soluzioni.