Giustizia: Nesci (M5S), “utilizzare subito tirocinanti a Vibo”

Vibo Valentia – La deputata del M5s Dalila Nesci ha trasmesso una segnalazione urgente al Consiglio Superiore della Magistratura e alla Corte d’Appello di Catanzaro, al fine di risolvere il problema della lunga attesa delle decine di precari da utilizzare negli uffici giudiziari vibonesi, selezionati tramite bando regionale la cui graduatoria e’ stata gia’ approvata. “Ritengo molto gravi e oggi non piu’ giustificabili – scrive – le lungaggini di questa vicenda, per cui si e’ perduto troppo tempo. Il dato e’ che i relativi fondi pubblici sono disponibili e non vi e’ ragione per ritenere tortuosa e dunque ancora prorogabile la definizione delle correlate procedure burocratiche. Da qui la mia richiesta – ha concluso la parlamentare – di accertare i fatti e all’occorrenza sanzionare eventuali responsabili dei ritardi in argomento. Soprattutto, da qui la mia richiesta affinche’ i tirocinanti in parola possano riprendere subito i rispettivi compiti di utilita’ pubblica, senza ulteriori rinvii che peserebbero oltremodo sulle loro condizioni economiche”.
Nesci commenta: “Il Csm e la Corte d’Appello prendano atto che, in un territorio gia’ fortemente compromesso, abbandonato e impoverito, di fatto si stanno scaricando persone rimaste senza reddito da tanti mesi, il che e’ inammissibile e non puo’ piu’ essere tollerato. Se qualcuno ha sbagliato o ha incomprensibili motivi per non concludere atti d’ufficio, e’ giusto che paghi in prima persona. I tirocinanti della Giustizia devono iniziare subito a lavorare”.