Decollatura, Arco avvia progetto “ambiente linfa giovani”

Catanzaro – A Decollatura, la cooperativa l’Arco avvia le attività del progetto “ambiente linfa per i giovani”. Ad essere interessati dal progetto curato dalla Cooperativa Sociale l’A rco, saranno 18 comuni del comprensorio del Reventino: Amato, Carlopoli, Cicala, Conflenti, Decollatura, Falerna, Gimigliano, Gizzeria, Martirano, Martirano Lombardo, Miglierina, Motta Santa Lucia, Platania, Serrastretta, San Mango D’aquino, San Pietro Apostolo, Soveria Mannelli e Tiriolo.
Un comprensorio vasto, identificato come “area rurale in ritardo di sviluppo” in cui, anche le realtà rurali tipiche (basate principalmente su piccoli coltivatori diretti e artigiani) hanno subito un impoverimento, soprattutto in termini di capitale umano.
“Il progetto, Finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri- ha detto Aurora Mastrandrea, presidente della Cooperativa Sociale l’Arco – è indirizzato ai giovani, e si propone di creare un valore aggiunto tramite – tra le altre cose – , lo sviluppo di attività di utilità sociale, di educazione e didattica sulle problematiche dell’agricoltura e della tutela delle risorse naturali, culturali ed enogastronomiche regionali”
A presentare le attività che concretizzeranno i diversi laboratori sono stati gli stessi soggetti coinvolti nel progetto, con le introduzioni di Florindo Rubbettino, La Rosa nel Bicchiere; da Nicola Sacco, Istituto di Formazione Terina, partners dello stesso progetto.
L’evento , caratterizzato dalla proiezione del film “Il Cibo dell’Uomo. Grano e Pane in Calabria” di Giovanni Sole, Docente di Antropologia dell’Unical, ha visto gli interventi di Vincenzina Scalzo, Partner del progetto, di Emilio Leo, Laboratorio del farro, e di numerosi amministratori locali e si è concluso con la degustazione dei prodotti della stessa Cooperativa.

,