Usura: 1,5 mln in beni sequestrati dalla Gdf nel Salento

Lecce  – Beni per 1,5 mln sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Lecce, in esecuzione di un decreto emesso dall’Autorita’ giudiziaria nei confronti di due esponenti di una organizzazione affiliata alla Sacra Corona Unita, dedita all’usura, all’estorsione ed all’abusivo esercizio del credito. Le indagini dei finanzieri del G.I.C.O. hanno fatto emergere l’intestazione di diversi cespiti ai prossimi congiunti dei due indagati i quali, al fine di eludere la normativa antimafia, dichiaravano fittiziamente residenze diverse. Dagli accertamenti e’ emersa una netta sperequazione tra le disponibilita’ economico-patrimoniali e la ben piu’ modesta posizione reddituale da questi dichiarata. Pertanto e’ stato disposto il sequestro dei beni mobili, immobili e delle disponibilita’ finanziarie che non hanno trovato giustificazione nei redditi dichiarati e nelle attivita’ svolte dai due soggetti proposti per l’applicazione della misura di prevenzione e dai loro familiari. Sotto sequestro sono finiti 9 immobili destinati ad uso abitativo ed un terreno nel comune di Lecce e San Cesario di Lecce, due autovetture, un motociclo nonche’ disponibilita’ finanziarie esistenti su 11 rapporti di conto/deposito e 3 polizze assicurative.