Infanzia: D’Agostino, assenza neuropsichiatria urgente agire

Reggio Calabria – “Sull’assenza di un reparto funzionante di Neuropsichiatria infantile in Calabria, condivido appieno l’appello lanciato dal Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza”.
È quanto dichiarato dal Consigliere regionale Francesco D’Agostino che, nella giornata odierna, ha raccolto il messaggio accorato di Antonio Marziale.
“La questione – ricorda D’Agostino – riguarda un settore della Sanità pubblica molto delicato e di elevata importanza. Appare evidente – prosegue – come in questi lunghi anni di commissariamento il sistema sanitario calabrese non abbia vissuto l’auspicato cambio di passo, né da un punto di vista della sostenibilità, né tantomeno sotto il profilo della qualità dei servizi. Ad oggi la situazione appare peggiorata, e la distanza tra le esigenze dei pazienti e delle loro famiglie e l’offerta di salute è ulteriormente aumentata. Non sorprende, purtroppo in negativo, che a Crotone esista il reparto di Neuropsichiatria infantile, ma solo sulla carta”
“In questo senso – conclude Francesco D’Agostino – l’allarme lanciato da Antonio Marziale va non solo condiviso, ma anche utilizzato come sprone per l’avvio di un confronto serrato su quello che la sanità deve essere realmente per i cittadini. Un reparto ospedaliero ha ragione di esistere se ha gli strumenti per operare. Se esiste e non opera, allora significa che qualcosa non funziona. Prendere atto di questo stato di cose è quanto mai urgente”.