Trasporti: ‘multimodale’ Lamezia, conferenza stampa Oliverio

Catanzaro – Prosegue l’attivita’ di potenziamento della rete ferroviaria in Calabria in materia di collegamenti e modernizzazione, uno dei principali obiettivi strategici della Giunta regionale. Sullo stato delle procedure per la realizzazione del “Collegamento Multimodale Aeroporto di Lamezia Terme-Stazione di Lamezia Terme Centrale-Germaneto-Catanzaro Lido”, il presidente della Giunta Mario Oliverio interverra’, martedi’ 3 luglio alle 16 nella Sala Napolitano del Municipio di Lamezia Terme”, alla presenza della Commissione Straordinaria del Comune di Lamezia Terme guidata da Francesco Alecci. L’importante opera, per un importo di circa 150 milioni di euro con risorse del Contratto di Programma RFI e con fondi del POR 2014/2020, sara’ illustrata dai vertici amministrativi regionali. Alla luce dei recenti incontri, infatti, tra i dipartimenti Infrastrutture-Lavori Pubblici-Mobilita’ e Programmazione Comunitaria, il Presidente della Commissione Straordinaria del Comune di Lamezia Terme ed i dirigenti degli stessi dipartimenti e della Sacal S.p.A. (coinvolta per il tratto finale del collegamento), in cui sono stati approfonditi tutti i temi inerenti il percorso e gli impegni che conseguiranno per ciascuna delle parti coinvolte, la Regione spieghera’ dettagliatamente alla comunita’ lametina le migliori soluzioni adottate in termini di risorse economiche e di tempi, gli interventi prescelti per il collegamento tra l’aeroporto e la stazione ferroviaria di Lamezia Terme e tutte le caratteristiche della Linea Lamezia Terme Centrale-Catanzaro Lido.

Tra gli elementi qualificanti dell’opera: l’istituzione di rango C, la velocizzazione della tratta attuale, la realizzazione di una variante di tracciato, l’elettrificazione della Linea di 43 km che incidera’ sulla riduzione dei tempi di percorrenza e gli output attesi da ciascuna fase. “Si chiude dunque una complessa fase procedurale – ha dichiarato il presidente Oliverio – iniziata con la stipula di un protocollo d’intesa a febbraio 2016 tra Regione e Rete Ferroviaria Italiana e proseguita con una parziale rimodulazione delle risorse economiche e la redazione di uno studio di fattibilita’ articolato in sei diverse fasi da parte di Rfi. Si tratta di un’opera fondamentale per la Calabria in grado di collegare l’Aeroporto e la Stazione ferroviaria a Catanzaro in meno di 30 minuti con maggiore comfort e accessibilita’. E’ uno dei tasselli del nostro lavoro che modifichera’ per sempre il volto dei trasporti in Calabria”. Dallo studio di fattibilita’ di RFI, risulta che la modalita’ di affidamento considerato e’ l’appalto integrato. Alcuni interventi di modifica della geometria delle curve esistenti sono realizzabili nella sede ferroviaria attuale e pertanto possono essere eseguiti tramite un Accordo Quadro. Durante l’incontro saranno indicati inoltre le tempistiche di realizzazione suddivisa in funzione del tipo di affidamento.