Accesso ispettivo antimafia all’Asp di Reggio Calabria

Reggio Calabria  -Il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, su delega del ministro dell’Interno, ha disposto un accesso ispettivo antimafia presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria al fine di compiere accertamenti ed approfondimenti per verificare l’eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso. L’attivita’ ispettiva della Commissione d’indagine, insediatasi oggi, sara’ supportata nell’espletamento dell’incarico da personale delle Forze di Polizia e dovra’ essere perfezionata entro tre mesi dall’insediamento, periodo prorogabile di ulteriori tre qualora fosse necessario.

,