Crollo ponte: Granato (M5S), dossier a Toninelli su Morandi Catanzaro

Catanzaro – “La sicurezza delle strade e’ prioritaria e non puo’ subire speculazioni da parte di privati o i tagli imposti dal sistema monetario, sempre in mano alle grandi banche”. Lo ha affermato la senatrice del Movimento 5 Stelle, Bianca Laura Granato, partecipando a Catanzaro a un’iniziativa per esprimere vicinanza ai familiari delle vittime del crollo del ponte Morandi a Genova. “Le istituzioni, la politica e i cittadini – ha proseguito la Granato – devono prendere coscienza degli effetti nefasti delle privatizzazioni dei servizi pubblici, spesso frutto di accordi tra grandi imprese e partiti, avviate dal ’92 con il progressivo smantellamento dello Stato e la svendita del patrimonio pubblico ad opera di una tecnocrazia priva di ogni scrupolo e ancora determinante in Europa, con cui la vecchia politica e’ andata a nozze. Riteniamo fondamentale – ha rilevato la senatrice M5S – che lo Stato riprenda il pieno controllo delle infrastrutture, anche alla luce della gravissima tragedia di Genova, per cui si va verso la revoca della concessione data dai precedenti governi alla societa’ Autostrade, che ne ha tratto enormi profitti ma continua a negare responsabilita’ di sorta. Per la prima volta in Italia, c’e’ un governo che ha gia’ mostrato di stare con il popolo e non con i grandi capitalisti”. La Granato ha poi osservato: “Sul viadotto Bisantis di Catanzaro, altro Morandi italiano ma con caratteristiche diverse, al fine di garantire i dovuti controlli e lontani da allarmismi abbiamo raccolto in digitale una vasta serie di elementi e osservazioni tecniche che inviero’ subito al ministro Danilo Toninelli, il quale – ha concluso la senatrice del Movimento 5 Stelle – ha gia’ mostrato pronta e viva attenzione per le necessita’ infrastrutturali della Calabria”.