Agenzia Entrate:Uilpa,carenze igiene in locali Catanzaro e Lamezia

Catanzaro – Il segretario generale della Uilpa Uil di Catanzaro, Loredana Laria, ha inviato una nota alle autorita’ interessate segnalando la “ciclica impraticabilita’ dei servizi igienici” e la “totale carenza di idonee pulizie dei posti di lavoro di Catanzaro e Lamezia Terme” dell’Agenzia delle Entrate. Con la stessa nota, la sindacaista segnala un “urgente intervento presso l’ex catasto di Catanzaro”. Laria evidenzia di aver ripetutamente segnalato il problema allo Spisal, rivolgendosi ora al direttore provinciale dell’Inail comunicando che “salvo l’intervento effettuato presso l’Ufficio Territoriale di Lamezia Terme, non risulta che codesto servizio abbia provveduto analogamente per l’Ufficio dell’ex Catasto, facente capo alla Direzione Provinciale di Catanzaro dell’Agenzia delle Entrate ed ubicato in Corso Mazzini n 206 della stessa citta’. In verita’ – prosegue Laria – a seguito del duro esposto della RSU e della scrivente organizzazione, i bagni del citato Ufficio, mantenuti sporchi e logori per lunghi periodi, da qualche giorno vengono ripuliti. Viceversa, per gli ambienti adibiti a posto di lavoro – denuncia – , non si provvede alla relativa pulizia ma solo allo svuotamento dei cestini contenenti carta straccia”.
Laria ribadisce la necessita’ “di un intervento incisivo e determinante” o, quantomeno “di una risposta esaustiva in ordine agli eventuali motivi ostativi all’intervento richiesto. Si conferma – conclude – l’ipotesi che gli interventi sporadici e parziali dipendano, esclusivamente, dagli incivili tagli orizzontali, operati da Consip, anche alle prestazioni di sicurezza igienica dei Pubblici Uffici”.