Bimbo disabile faccia al muro a scuola: M5S, non accada piu’

Catanzaro – “E’ molto grave la vicenda del bambino disabile costretto, presso la scuola “Montessori” di Crotone, a rimanere con la faccia al muro con la scusa di un esperimento pedagogico. Per fortuna e’ intervenuto con la solita prontezza il Garante regionale per l’Infanzia, Antonio Marziale, che ha allertato i dirigenti di competenza”. Lo affermano, in una nota, il deputato M5s Francesco Sapia, della commissione Affari sociali, e la senatrice 5stelle Bianca Laura Granato, segretaria della commissione Istruzione pubblica e Beni culturali.
“Preso atto – proseguono i due parlamentari – della solerzia con cui il preside dell’istituto ha assicurato l’avvio di un procedimento disciplinare e riconosciuto l’interessamento della dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Crotone, Rosanna Barbieri, si tratta in ogni caso di un episodio inammissibile, reso ancora piu’ sconcertante dal fatto che coinvolge una maestra di sostegno, invece chiamata, intanto per legge, all’aiuto dei minori con disabilita’. Il Movimento 5stelle – concludono Sapia e Granato – segue con grande e costante attenzione la formazione dei minori e ha a cuore la loro serenita’ e il migliore sviluppo della loro personalita’. Continueremo a vigilare a riguardo, avvertendo che simili fatti non dovranno mai piu’ ripetersi, tanto nella scuola “Montessori” quanto nelle altre scuole della Calabria”.